Marco Belotti da Trescore alle Olimpiadi di Rio. “Io che ho paura del mare e quell’incidente che mi stava portando via il mio sogno, ho lottato e ora sono pronto”

429

pubblicità

(Ma.Alb.) Ha ancora paura del mare, una fobia che si porta sin da piccolo da quando i genitori per cercare di fargli superare questo ostacolo, lo buttarono in piscina. Il terrore per le onde non è passato, in compenso sono arrivate medaglie, titoli nazionali e soprattutto tre olimpiadi nel nuoto, che è diventata la sua vita. Uno sport che gli ha regalato gioie e dolori, trionfi ma anche infortuni e mesi a rincorrere una condizione che sembrava non dovesse arrivare mai. Ora si sta preparando per la terza olimpiade, a Rio de Janeiro dove Marco Belotti, nuotatore di Trescore Balneario si trova già da alcuni giorni per preparare al meglio questo appuntamento con la storia. Perché l’olimpiade non è un semplice appuntamento sportivo, nuotare per una medaglia olimpica ti può regalare la possibilità di essere ricordato per sempre e Marco lo sa.

SU ARABERARA DEL 5 AGOSTO

pubblicità