Maltempo Lombardia 2018, Foroni: finanziati 43 nuovi interventi per oltre 6 milioni di euro dopo ‘Tempesta Vaja’

Uno stanziamento di oltre 6 milioni di euro per i territori colpiti dall’eccezionale ondata di maltempo dell’ottobre 2018 (la cosiddetta ‘tempesta Vaia’). Lo prevede una delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore al Territorio e protezione civile, Pietro Foroni.
Questi fondi si vanno ad aggiungere a quelli gia’ stanziato per provvedere a tutta una serie di opere e di interventi sia di messa in sicurezza, sia di riparazione dei danni subiti.
Il Dipartimento della Protezione Civile nazionale ha infatti approvato la realizzazione di ulteriori 43 interventi, per complessivi 6.144.135,89 euro, da realizzarsi nelle province di Bergamo, Brescia, Milano, Pavia, Sondrio e Varese.

PROVINCIA DI BERGAMO, 1.263.000 di euro cosi’ suddivisi:

– Isola di Fondra: 250.000 euro per pulizia del versante dai tronchi delle piante crollate, ripristino barriere divelte e potenziamento laterale delle opere; ingabbiamento di due grossi massi incombenti sulla strada e sull’abitato.
– Isola di Fondra: 100.000 euro per intervento di ripristino della sezione di deflusso e manutenzione straordinaria delle opere idrauliche esistenti del fiume Brembo.
– Luzzana: 35 .000 euro per pulizia versante, consolidamento scarpata a valle della strada ‘via di sopra’ con terre armate e ripristino viabilita’ comunale.
– San Pellegrino Terme: 65.000 euro per ripristino argini – scogliere a protezione della sponda.
– Branzi: 15.000 euro per il ripristino dell’impianto di alimentazione del bacino di riserva dell’acquedotto e la messa in sicurezza del percorso pedonale e del sentiero sovrastante.
– Nembro: 30.000 euro per la sistemazione versante in frana, disgaggio scarpata e realizzazione scogliera in massi ciclopici.
– Nembro: 186.000 euro per opere di protezione spondale mediante adeguata scogliera in massi ciclopici sul fiume Serio, sponda destra.
– Berzo San Fermo: 50.000 euro per la rimozione dei detriti della frana che incombono sulla Valle Bescasolo, realizzazione di nuovo muro di sostegno con basamento, reinterro e ripristino della carreggiata.
– Berzo San Fermo: 30.000 euro per consolidamento sponda destra del torrente Lusert, asportazione materiale franato in alveo e pulizia tombotto attraversamento stradale.
– Camerata Cornello: 60.000 euro per la sistemazione versante e ripristino massicciata stradale che porta alle sorgenti dell’acquedotto comunale.
– Cornalba: 22.000 euro per lavori di rifacimento murature di sostegno canaline di scolo acqua e rifacimenti vari.
– Valgoglio: 35.000 euro per la pulizia del versante dagli alberi caduti e ripristino della parte franata mediante realizzazione di palificata in legno di castagno con recupero tratto di mulattiera danneggiata. Regimazione acque superficiali
a monte dell’area di frana.
– Adrara San Rocco: 35.600 euro per opere di messa in sicurezza della viabilita’ agro-silvo-pastorale in localita’ SP 79, oltre a Valle Drago e alla mulattiera comunale in localita’ Belladogni.
– Carona: 120.000 euro per la rimozione di materiale detritico e ripristino del fondo stradale eroso, rifacimento canalette trasversali per la raccolta delle acque meteore, ripristino cigli di valle e monte, rimozione piante pericolose sulle strade Carona-Val Carisole e Carona-Lago del Diavolo-Fregabolgia.
bonifica versante e ripristino barriere paramassi esistenti in prossimita’ del rifugio Pagliari.
– Valtorta: 230.000 euro per la pulizia delle aree di accumulo a monte dell’abitato, posizionamento reti in aderenza e ripristino funzionalita’ opere di difesa dell’abitato dalla frana detritica.

****************************************************************

PROVINCIA DI BRESCIA: 2.094.035,89 cosi’ suddivisi:

– Bagolino: 192.577 euro per opere di consolidamento del versante e messa in sicurezza della strada per Levras.

– Provincia di Brescia: 1.620.426,89 per la messa in sicurezza versanti, ripristino piano viabile ed installazione barriere di
sicurezza: 1) interventi di ripristino o posa di nuove barriere di sicurezza stradale; 2) interventi di protezione dei versanti in comune di Breno (localita’ Campolaro).
– Azzano Mella: 15.000 euro per il ripristino spondale dei torrenti del reticolo idrico mediante:
– fornitura e posa di idonea palificazione in legno e relativo assito trasversale di contenimento;
– reinterro e sagomatura con terreno vegetale di riporto della sponda crollata;
– ripristino delle porzioni di sede stradale danneggiate/crollate.
– Marcheno: 60.000 euro per il rifacimento del muro spondale causa erosione in sponda destra del fiume Mella con crollo di una porzione di muro spondale per circa metri 30.
– Angolo Terme: 30.000 euro per la ricostruzione del tratto di strada franato mediante la posa di gabbioni o la costruzione di muratura in pietrame e successivo ripristino del fondo stradale.
– Angolo Terme: 80.000 euro per la ricostruzione di tratti di strada franati mediante la posa di gabbioni o la costruzione di muratura in pietrame e successivo ripristino del fondo stradale, e per ripristini del manto stradale e delle scarpate in piu’
punti, lungo la strada che a causa delle forti piogge e della caduta di alberi, sono stati danneggiati.
– Angolo Terme: 30.000 euro per la ricostruzione del tratto di strada franato mediante la posa di gabbioni o la costruzione di muratura in pietrame e successivo ripristino del fondo stradale.
– Brione: 19.032 euro per il ripristino di un tratto di strada, e per abbattimento e rimozione piante.
– Lodrino: 20.000 euro per consolidamento della scarpata di valle mediante opere di ingegneria naturalistica.
– Lodrino: 15.000 euro per ripristini della sezione idraulica del reticolo idrico che interessa la strada e opere di regimazione delle acque, sistemazione dei dissesti stradali-rispristini delle scarpate a monte e a valle.
– Lodrino: 12.000 euro per ripristini della sezione idraulica del reticolo idrico che interessa la strada e opere di regimazione delle acque, sistemazione dei dissesti stradali-ripristini delle scarpate a monte e a valle.

(foto Lino Olmo)