L’Uefa toglie la finale di Champions League a San Pietroburgo: si giocherà a Parigi

100
The trophy is placed on display for the photographers before the soccer Champions League draw in Istanbul, Turkey, Thursday, Aug. 26, 2021. (AP Photo/Emrah Gurel)

La finale di Champions League si giocherà a Parigi, niente San Pietroburgo.  La decisione è arrivata poco fa dall’Uefa in seguito all’attacco della Russia contro l’Ucraina. L’Uefa “condivide la grande preoccupazione della comunità internazionale per la sicurezza in Europa e condanna fermamente l’invasione militare russa in Ucraina – si legge in un comunicato – In qualità di organo di governo del calcio europeo, la Uefa lavora incessantemente per far crescere e promuovere il calcio secondo valori europei comuni come la pace e il rispetto dei diritti umani, nello spirito della Carta Olimpica. Rimaniamo solidali con la comunità calcistica in Ucraina e siamo pronti a tendere la mano al suo popolo. Affrontiamo questa situazione con la massima serietà e urgenza”. A rischio anche Russia-Polonia che si giocherà il 24 marzo a Mosca, partita dei playoff per i Mondiali di Qatar 2022. Non arriverà solo la decisione forte di togliere la finale di Champions League 2022 alla Russia, prevista in quel di San Pietroburgo. Secondo le ultime in arrivo dalla Svizzera, il Comitato Esecutivo UEFA convocato d’urgenza per domani dovrebbe togliere anche la Supercoppa 2023 prevista a Kazan. Questo in virtù dell’attacco militare della Russia in Ucraina ordinato questa notte dal Cremlino.

pubblicità