LOVERE – Quel piccolo grande ospedale che ha retto l’onda d’urto Covid. “E ora si pensa alla fase 2, Lovere vive di turismo ma….”

Il piccolo (solo sulla carta) ospedale che ha retto alla grande. La crisi del turismo dopo anni di boom. Il polo scolastico chiuso (qui ci sono Licei, istituti tecnici e molte altre realtà che fanno da riferimento a tutto l’Alto Sebino), il paese con l’età media più alta della Lombardia quindi a grande rischio Covid. Come è andata e come sta andando a Lovere? “Lovere ha tenuto e tiene – commenta il vicesindaco Giovanni Guizzetti, medico di base che quindi ha il polso della situazione – io ho avuto qualcosa come 85 casi, adesso in ospedale ho 7 persone ma in miglioramento, insomma, ne stiamo uscendo e un encomio va fatto all’ospedale che ha retto molto bene. Era quasi impensabile riuscire a farcela con la mole di carichi di lavoro che ha avuto e invece sono stati bravissimi, dedizione, sacrificio e tanta passione, uno spirito di abnegazione che ci ha commosso”. Sul fronte Casa delle Serenità come va? “La situazione si è assestata, e la sanificazione dei giorni scorsi è stata un beneficio per tutti, adesso si tratta lentamente di tornare alla normalità..,,,

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 24 APRILE


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.araberara.it/home/wp-content/themes/Newspaper/functions.php on line 338