LOVERE – Quel parto improvviso al Consultorio: la vita ha sempre fretta, non si ferma mai

320

Un inno alla vita. O la vita che diventa un inno. In ogni caso una meraviglia. Un parto veloce, di quelli che non c’era più tempo, e così una giovane mamma di 24 anni, martedì 8 giugno ha partorito a Lovere (lo abbiamo raccontato pressochè in tempo reale sui social e sul sito) in condizioni di emergenza, a correre in suo soccorso l’ostetrica del Consultorio di Lovere Cristina Franchi e l’ostetrica di Terre Alte, Palma Brullo, ostetriche queste ultime reperibili h24 dopo la chiusura delle sale parto a Piario e Lovere. Cristina aveva seguito durante la gravidanza la giovane donna, di origine tunisina che risiede a Rogno e che aveva già due figli. Era stato il marito a chiamare dicendo che la donna aveva avuto dolori durante la notte ma non sarebbero sembrati dolori del parto, la donna non ha voluto andare in ospedale, ma ha voluto raggiungere l’ostetrica al consultorio di Lovere, dopo una veloce visita l’ostetrica si è accorta che il parto era imminente, non c’era tempo per andare in ospedale. Nel frattempo è stata chiamata anche Palma Brullo, l’ostetrica di Terre Alte con la sua borsa sempre pronta h24, un materassino preparato in fretta e furia e la piccola è nata, 3.6 kg, ore 11, 15. La mamma e la bimba sono state poi portate in ospedale a Esine in ambulanza, con loro l’ostetrica Cristina Franchi. Bimba e mamma in perfette condizioni. Ad aiutare il parto anche Ottavia Rossi, studentessa di psicologia che sta svolgendo il tirocinio proprio al Consultorio. Insomma  “Alcuni dicono che la felicità bisogna cercarla lontano; altri dicono che dimora vicino, nella casa; ma la felicità perfetta è nella culla di un bimbo”. (Proverbio cinese)…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 18 GIUGNO

pubblicità