LOVERE – Pennacchio: “Toglieremo la tassa di soggiorno. Stiamo studiando aiuti a chi fa turismo. Ripartono i lavori. Festeggeremo i 500 anni della Basilica”

Lovere riparte, o forse non si era mai fermato.  Alex Pennacchio è al lavoro, il lago è tranquillo, le onde cullano il dolce rumore che si fa musica di un lento ritorno alla normalità e le sirene delle ambulanze che sino a poche settimane fa accompagnavano le giornate dei loveresi si sono affievolite: “L’ospedale ha retto benissimo – commenta il sindaco Alex Pennacchiola situazione è nettamente migliorata rispetto a poche settimane fa, finalmente il suono delle ambulanze non accompagna più la quotidianità delle nostre giornate. Adesso dipende tutto da noi, dobbiamo rispettare le regole. Noi da parte nostra comune Comune abbiamo fatto tutto il possibile per diffondere il messaggio e come misura di prevenzione abbiamo distribuito qualcosa come 33.000 mascherine grazie ai volontari coordinati tramite il Coc, il centro operativo comunale”. Turismo, Lovere negli ultimi anni ha puntato tantissimo sul turismo e ha raccolto notevoli successi, ora che il turismo è ko in tutta Italia cosa succede? Come pensate di reagire: “Stiamo lavorando sul bilancio per vedere come intervenire con un aiuto concreto, stiamo pensando a misure che possano favorire la ripresa e il ritorno alla normalità sul fronte turistico e commerciale il prima possibile”. Sei ottimista? “Assolutamente”. Bar e ristoranti hanno riaperto, nuove regole, nuove misure, nuove precauzioni, qualcuno vi ha chiesto una mano come Comune? “Ci stiamo incontrando con Ascom e Asarco per non lasciare solo nessuno e stiamo pensando di eliminare la tassa di soggiorno almeno fino al 31 ottobre, stiamo poi pensando ad altre misure di sostegno”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 22 MAGGIO