LOVERE – INTERVENTO – Lovere Domani: “Via Macallè (12 anni dopo!) riaperta, e ora con Costa Volpino e Castro nasca l’Unione dei Comuni”

Abbiamo appreso con soddisfazione che l’amministrazione comunale di Costa Volpino ha ottenuto un finanziamento di 1.350.000 euro dal ministero dell’Interno per la messa in sicurezza di Via Macallè. Ci uniamo al Sindaco di Lovere nel ringraziare l’Amministrazione di Costa Volpino cui va riconosciuto il merito di avere conseguito questo importante risultato, atteso soprattutto dai loveresi da ben 12 anni. L’importanza della riapertura di questa via di collegamento tra i due comuni, di cui beneficia principalmente la comunità loverese, è evidente agli occhi di tutti, perchè offre la possibilità per il nostro comune, di alleggerire significativamente il traffico veicolare sulla strada principale del fronte lago nonché quello lungo l’asse più a monte di via Martinoli, prospicente l’ospedale, e discesa verso la basilica di S. Maria. Rimangono le perplessità sui ritardi di due amministrazioni e mezzo del comune di Lovere, principale interessato, in quanto maggiore beneficiario, alla soluzione di questa problematica, nel portarla a termine. Non intendiamo aprire polemiche sui ritardi che vi sono stati ( 12 anni non sono pochi!!!) esprimiamo invece la speranza che i lavori partano al più presto e procedano in modo spedito fino alla conclusione, con il massimo sostegno e impegno di tutti. Desideriamo tuttavia fare un paio di riflessioni. . La prima è rivolta in particolare all’amministrazione comunale di Lovere. Tutti siamo consapevoli, che la riapertura di via Macallè, era la premessa indispensabile all’avvio di un nuovo piano della viabilità all’interno del comune di Lovere, per fare fronte alla congestione del traffico che è divenuta ormai insostenibile, soprattutto in determinati giorni e in determinati orari, con pesanti conseguenze sulla qualità di vita e sull’inquinamento atmosferico e acustico…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 19 MARZO