LOVERE – E’ ricomparsa la Capitanio, la storica barca loverese costruita nel 1926

493

E’ ricomparsa nei giorni scorsi. Con il suo fascino, di quelli che fanno la differenza e incantano. La Capitanio, la storica barca loverese. Costruita nel 1926 su ordinazione della Società di Navigazione a Vapore sul Lago d’Iseo, dalla Società Anonima Cantieri Cerusa di Voltri.  Il nome prescelto, La Capitanio, le venne assegnato per celebrare il centenario della morte e la solenne beatificazione della loverese Bartolomea Capitanio, fondatrice dell’ordine delle suore della carità. Il piroscafo, completato nel 1927, venne quindi trasferito a Lovere dove prese servizio nel maggio dello stesso anno. Lo scafo, realizzato in lamiere chiodate, presentava una lunghezza di 24 m e una larghezza di 4 m. Inizialmente dotata di una macchina a vapore della potenza di 90 cv, che ne garantiva la propulsione su un’unica elica, La Capitanio subì, nel 1931, un importante refitting che portò alla sostituzione dell’originario apparato motore con un diesel della potenza di 120 cv realizzato dalla Tosi-Legnano. Nel 1932 la motonave venne ceduta alla Impresa Sebina di Navigazione….

pubblicità

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 5 AGOSTO

pubblicità