LOVERE – Boom di disdette per gli alberghi e i locali loveresi: “Studiamo un piano di aiuto”

Lovere & il turismo. Un binomio inscindibile, almeno da qualche anno a questa parte, ma il binomio negli ultimi giorni ha cominciato a sfaldarsi, anche qui, causa coronavirus, pazienza se a Lovere di malati non ce ne sono. Succede lo stesso, se non peggio a Ponte di Legno, dove il 95% delle settimane bianche arriva dall’estero e sono state disdette. E ora come sta andando? “In ospedale a Lovere – commenta il sindaco Alex Pennacchiodi problemi non ce ne sono stati. Anzi, c’è stata davvero poca gente e come da direttive pochissimi sono stati in Pronto Soccorso…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 6 MARZO