L’ALLENATORE NEL PALLONE/5 – COSTA VOLPINO – Davide Bettoni, giocatore e allenatore, l’Under 14 del Volley Pisogne e la Prima Divisione a Pian Camuno. “Impegno e qualche sacrificio, il posto in campo bisogna guadagnarlo”

L’allenatore nel pallone prosegue il suo viaggio, ma stavolta cambia sport, dal calcio alla pallavolo e si ferma sulle sponde del Sebino. Siamo a Pisogne, precisamente a Gratacasolo, la società è quella biancorossa del Volley Pisogne. “E’ un momento un po’ particolare, strano avere così tanto tempo libero, io che se non lavoro sono sempre immerso nello sport”, sono queste le prime parole di coach Davide Bettoni. Sì, perché davanti al Coronavirus si è fermato tutto, sport compreso. Porte chiuse, luci spente, reti a terra, palloni ordinati nei carrelli, è così anche al Pala Iseo Serrature. Davide ci attende seduto alla sua scrivania, a Costa Volpino, dall’altra parte del telefono ci siamo noi. È un pomeriggio di metà marzo che non è uguale a tutti gli altri, non ci sono allenamenti da preparare, borse da riempire, consigli da dare. Partiamo come sempre dalla ‘carta d’identità’ del nostro allenatore: “Sono a un passo dai 40 anni, ma ne ho ancora 38, almeno fino a settembre (ride – ndr). Abito a Costa Volpino, sono un libero professionista, insegno a scuola e poi mi occupo di edilizia e poi… nel mio piccolo gioco a pallavolo e faccio l’allenatore”.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 20 MARZO