LA STORIA SOVERE Stefano e quei presepi che nascono tra bosco e cuore: “Capanne di corteccia, muri di terra rossa di Bossico, compro solo la colla”

133

Stefano Fantini ha 81 anni ma né dentro, né fuori, li dimostra. Sorride con gli occhi e crea con il cuore. Che senza passione non si fa molto. Ma con la passione si fa tutto. O quasi. Stefano sorride davanti ai suoi presepi, che se è vero che i presepi oggi li fanno in molti, è altrettanto vero che presepi così ce ne sono davvero pochi . Perché Stefano è un artista di quelli che fa tutto con le mani e la testa, col cuore e l’intuito: “Compro solo la colla, il vinavil, basta, il resto me lo offre la natura”. Già, e basta guardarsi attorno nel suo solaio e nel suo garage e tutto diventa meraviglia. Presepi realizzati con cortecce, terra rossa che diventa mattoncini, legno, sassi, un viaggio nel tempo che si fa passato & futuro insieme. Stefano mostra un presepe che rappresenta Maslana, un borgo di Valbondione, un altro presepe è realizzato con la montagna del Cervino e un altro ancora con uno scenario dell’Abruzzo “Ero laggiù in bicicletta e ho avuto l’ispirazione”…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 1 DICEMBRE

pubblicità