LA STORIA – Da Rogno a Pitti Uomo la prima giacca realizzata al 100% con materiale riciclato

Un capo assolutamente innovativo, realizzato con piuma di recupero da industria alimentare, una giacca sportiva di elevate prestazioni tecniche, tecnologiche e stilistiche, in grado di proteggere dai climi più freddi e di integrare attivamente lo  smartphone e lo smartwatch) che ormai tutti utilizziamo e che, per giunta, è un capo alla moda: con questi obiettivi è nata a Rogno, la “Nobile N1”, prodotta dall’azienda Daritex di Gianluigi Scarpellini, che vanta anche un taschino interno in rame, argento a carfolite in grado di ridurre del 60% le radiazioni dei telefonini che possono influire negativamente sul cuore e gli altri organi interni del corpo:

“Un brand completamente nuovo, lo ‘Svalbard Island – spiega Scarpellini, 28 anni, laureato in Economia e Gestione aziendale – dal nome delle isole dove lo abbiamo testato nell’ambito di una spedizione scientifica del CNR di Roma, del CERN di Ginevra, del Centro Fermi e dell’INFN (Istituto nazionale di fisica nucleare) alla ricerca dei resti del dirigibile Italia della famosa spedizione Nobile, il cui aeromobile si era tragicamente inabissato nel Mare glaciale Artico il 25 maggio 1928. Oltre alla ricerca del dirigibile, erano quattro gli altri obiettivi principali di Polarquest2018: studiare i raggi cosmici, raccogliere dati sull’inquinamento atmosferico e sulle microplastiche disperse in mare, fare telerilevamenti geografici per modellizzazione 3D e raccogliere dati su flora e fauna.

Partecipare alla missione in qualità di sponsor tecnico ci ha consentito di testare le funzionalità del capo e la performance in situazioni estreme, sia in fase idi navigazione che durante le escursioni terrestri sul pack artico.

Per riuscire nel lancio di un prodotto e di un brand completamente nuovi avevamo naturalmente bisogno di visibilità e di un piccolo budget da poter spendere per le attività di ingegnerizzazione e di lancio commerciale…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 10 GENNAIO