La Lega chiede un fondo per le spese funebri delle vittime del Covid ma il Governo dice no

È stato presentato da parte dei parlamentari bergamaschi della Lega Rebecca Frassini (prima firmataria), Alberto Ribolla, Daniele Belotti e Cristian Invernizzi un emendamento al Decreto Liquidità che prevede un fondo per le spese funebri sostenute a seguito dell’emergenza Covid-19. Emendamento che però è stato respinto dalla maggioranza di Governo.

“Avevamo chiesto – spiega Rebecca Frassini componente della Commissione Bilancio alla Camera e prima firmataria dell’emendamento – che venisse istituito un fondo con una dotazione di 60 milioni di euro al fine di garantire misure di sostegno per far fronte alle spese funebri sostenute per la morte di persone a causa della pandemia del Covid -19. È un sostegno per chi ha dovuto affrontare una spesa straordinaria legata ad un evento improvviso. Non possiamo certo dimenticare tutti i morti di questa pandemia che ha colpito in modo particolare la nostra terra e i loro familiari. Con questo emendamento avevamo chiesto al Governo azioni concrete per sostenere i cittadini in questo momento di difficoltà, aiutando chi ha perso i propri cari. Ma abbiamo constatato purtroppo che la maggioranza Giallorossa è insensibile ai drammi di tutte le persone che hanno perso i loro familiari facendo così mancare un gesto di vicinanza a tutti coloro che sono stati particolarmente colpiti dalla pandemia. Noi, per rispetto di tutte queste famiglie ripresenteremo il medesimo emendamento al Decreto Rilancio”.