La maturità dei nostri sindaci

    270

    Esami per 18.331 alunni bergamaschi

    scuole superiori bergamasche. E per i 10.767 alunni di terza media, il 17 giugno, scritto nazionale alla terza edizione. Scatta il conto alla rovescia per i 18.331 studenti delle scuole bergamasche pronti ad affrontare gli esami di Stato. A cominciare per primi sono i 10.767 alunni di terza media che affronteranno le prove appena conclusi gli scrutini finali. Per i 7.564 candidati di quinta superiore il via agli esami di maturità è fissato al 22 giugno. Per essere ammessi serve il sei nelle singole materie o gruppi di materie (non più quindi la media del sei): è la grossa novità degli esami di maturità edizione 2010. In pratica gli alunni delle scuole superiori dovranno avere conseguito nello scrutinio finale una votazione non inferiore a sei decimi in ciascuna disciplina o gruppo di discipline, valutate con l’attribuzione di un unico voto secondo l’ordinamento vigente, e un voto di comportamento non inferiore a sei decimi. Inoltre l’ammissione di tutti i candidati esterni (i cosiddetti privatisti) è subordinata al superamento di un esame preliminare, che da quest’anno dovranno pertanto affrontare anche i candidati esterni in possesso di promozione o di idoneità alla classe quinta. L’esame di terza media vede riconfermata per il terzo anno consecutivo la prova scritta nazionale uguale per tutti, di italiano e matematica, fissata in tutta Italia per giovedì 17 giugno alle 8.30 e curata dall’Invalsi, l’Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione. Questo test concorrerà alla determinazione del voto finale dell’esame di licenza media, espresso in decimi.

    Il glossario dell’esame di maturità 2010

    I candidati Sono 7.564 i candidati nelle scuole bergamasche (nel 2009 erano 7.586). Nelle scuole statali 6.459 (6.520 nel 2009) di cui 6.224 interni (6.256 nel 2009) e 235 esterni (264 nel 2009). Nelle scuole paritarie 1.105 (1.066 nel 2009) di cui 958 interni (948 nel 2009) e 147 esterni (118 nel 2009). Quest’anno è stato segnalato all’Ufficio Scolastico un candidato di una scuola statale bergamasca ammesso per merito: la normativa prevede che siano ammessi all’esame con abbreviazione di un anno gli studenti che, senza essere incorsi in ripetenze, abbiano riportato non meno di 8/10 in ciascuna materia nello scrutinio finale del quarto anno e una votazione non inferiore a 7/10 in ciascuna disciplina negli scrutini finali dei due anni precedenti. Ammissione La novità di quest’anno scolastico 2009/2010 riguarda il conseguimento della votazione non inferiore a sei decimi (ma la Gelmini sembra voler ammettere anche il 5) in ciascuna disciplina, compreso il voto di condotta. L’anno scorso, invece, serviva almeno la media del “sei” calcolata considerando, a tutti gli effetti, anche il voto di condotta. La “media” quindi consentiva di avere qualche insufficienza, compensata da voti più alti in altre materie. Ma non è escluso che in sede di ammissione, sia tornato di moda, sotto mentite spoglie, il vecchio “voto di Consiglio” che consentiva di portare al 6- in una o due materie alunni che a rigore dovevano essere non ammessi. Le prove Martedì 22 giugno ore 8.30: prima prova scritta di italiano (elaborata dal ministero). Quattro tipologie: analisi del testo, saggio breve o articolo di giornale, tema storico, tema di attualità. Mercoledì 23 giugno ore 8.30: seconda prova scritta, specifica per ogni indirizzo (elaborata dal ministero). Venerdì 25 giugno: terza prova scritta elaborata dalla singola commissione. Colloquio multidisciplinare: alla fine della correzione delle prove scritte. Le classi-commissioni Sono 370 le classi-commissioni nelle scuole bergamasche (nel 2009 erano 369). I presidenti 186. Nelle scuole statali 319 (320 nel 2009). Nelle scuole paritarie 51 (49 nel 2009). Punteggio minimo per superare l’esame 60 punti su 100. Punteggio massimo 100 punti il punteggio massimo complessivo: 45 punti per le tre prove scritte (a ciascuna delle prove scritte giudicata sufficiente non meno di 10 punti). 30 punti per il colloquio (per la sufficienza non meno di 20 punti). 25 punti per il credito scolastico accumulato negli ultimi tre anni. Entro i 100 punti totali la commissione dispone fino ad un massimo di 5 punti di bonus da attribuire solo se il candidato ha un credito scolastico di almeno 15 punti e un risultato complessivo delle prove d’esame pari almeno a 70 punti. E’ ammessa l’attribuzione della lode per il candidato che raggiunge i cento punti senza aver usufruito dei 5 punti e a condizione che abbia riportato negli scrutini finali relativi all’ultima classe solo voti uguali o superiori a otto decimi, compresa la valutazione del comportamento. L’esito dell’esame con l’indicazione del punteggio finale è pubblicato all’albo della scuola sede della commissione. In caso di non superamento, all’albo è pubblicata la sola indicazione di “esito negativo”.

    La maturità dei nostri sindaci

    ALTO SEBINO VAL DI SCALVE VAL CAVALLINA Maurizio Trussardi (sindaco di Monasterolo). Ho fatto la Ragioneria, 44/60, ma sono uscito scontento, ero tesissimo e l’esame andò male. Materie preferite quelle tecniche, la bestia nera era l’inglese. Marinella Cocchetti (sindaco di Bossico). Ragioneria. Materia preferita: ragioneria e matematica. Bestia nera: inglese. Voto: 53/60. Mario Gualeni (sindaco di Castro). Ho frequentato l’Avviamento, una scuola adesso scomparsa. Non prevedeva l’esame di maturità. Media 6,5-7, allora erano più “stitici” di oggi nel dare voti. Materie preferite Matematica e Storia. Bestia nera: Musica. Laura Cavalieri (sindaco di Costa Volpino): scuole superiori a Monza. Bestia nera: tutto ciò che aveva a che fare con i numeri. Materia preferita: Lettere e materie umanistiche. Voto: non ricordo. Alessandro Bigoni (sindaco di Fonteno): Liceo scientifico ad Alzano. Bestia nera: matematica. Materia preferita: italiano. Voto: 50/60. Giovanni Guizzetti (sindaco di Lovere). Liceo Classico a Lovere. Bestia nera: fisica. Materia preferita: latino e greco. Voto: 50/60. Dario Colossi (sindaco di Rogno). Geometra a Darfo. Materia preferita: Costruzioni. Bestia nera: Fisica. Voto: 48/60. Lino Chigioni (sindaco di Pianico). Itis Lovere. Bestia nera: italiano. Materia preferita: tecnica. Non c’erano voti in sessantesimi, avevo la media del 7. Norma Polini (sindaco di Riva di Solto). Liceo Classico a Lovere. Bestia nera: nessuna. Preferita: matematica. voto: 56/60. Ivan Gatti (sindaco di Solto Collina). Liceo classico a Lovere. Materia preferita: letteratura italiana e latina. Bestia nera: matematica. Voto: media del 7. Arialdo Pezzetti (sindaco di Sovere). Magistrali a Bergamo. Materia preferita: matematica. Bestia nera: disegno. Voto: non me lo ricordo

    BASSO SEBINO

    Sergio Capoferri (sindaco di Adrara San Martino). Scuola: geometra. Voto: ? Materia preferita: toponomastica, matematica. Materia odiata: nessuna

    Heidi Andreina (sindaco di Credaro). Scuola: liceo classico Decio Celeri di Lovere Voti;48/60. Materia preferita: storia e filosofia. Materia odiata: chimica

    Alberto Maff (sindaco di Gandosso). Scuola: Liceo Scientifico a Palazzolo sull’Oglio. Voto: 90/100.- Materia preferita: storia e filosofa. Materia odiata: fisica Nicoletta Noris (sindaco di Grumello): scuole professionali. Materia preferita: stenografa. Bestia nera: matematica. Voto: non me lo ricordo ma molto positivo. Mauro Cinquini (sindaco di Chiuduno). Itis Bergamo. Materia preferita: meccanica. bestia nera: chimica. Voto: 56/60 Giorgio Fornoni (sindaco di Ardesio). Ragioneria a Bergamo. Materia preferita: italiano. Bestia nera: mi difendevo con tutte. Voto: non me lo ricordo. Tiziano Tomasoni (sindaco vicario di Castione). Diplomato geometra all’Istituto Celana. Il voto non me lo ricordo, ma erano ancora i voti da uno a dieci. Materia preferita: costruzioni. Non avevo bestie nere tra le materie. Adriana Ranza (Sindaco di Cerete). Ragioneria al Vittorio Emanuele di Bergamo. 45/60. Materie preferite: Economia e Diritto. Bestia nera? Nessuna. Paolo Olini (sindaco di Clusone). Hanno suonato le campane quando mi sono diplomato il 12 luglio 1988, ultimo dei cento a fare l’esame quell’anno. Ragioneria al Fantoni di Clusone, voto 36/60. Preferite: tecnica e diritto. Bestia nera: matematica. Tobia Sighillini (sindaco di Gandellino). Scuole medie. Materia preferita: tutto quello che riguardava il sociale. Bestia nera: nessuna Giampiero Calegari (sindaco di Gorno) Ho frequentato la Ragioneria. Materia preferita: matematica. Bestia nera: inglese. Voto 36 Luigi Santus (sindaco di Gromo). Ho frequentato l’Istituto tecnico commerciale a Clusone. Maturità con 36/60. Materia preferita: diritto. Bestia nera: inglese (ma ora ho la moglie che lo parla divinamente). Gianmaria Tomasoni (sindaco di Oltressenda) Maturità classica. Voto: 42/60. Materia preferita: biologia. Bestia nera: latino. Cesarina Bendotti (sindaco di Oneta) Maturità scientifica. Materie preferite: matematica e fisica. Bestia nera: filosofa, ma solo per via dell’insegnate. Voto: 48/60. G i a m p i e t r o Schiavi (sindaco di Onore). Ragioneria a Clusone. Materia preferita: storia. Bestia nera: inglese. Voto: 50/60. Francesco Ferrari (sindaco di Parre). Maturità in: Perito industriale. Materia preferita: italiano Bestia nera: trigonometria. Voto 6 e mezzo. Pietro Visini (sindaco di Piario) Esperienza “artigianale”, la mia, la vera maturità l’ho vissuta con i miei figli. Commerciali a Clusone e triennio all’Esperia di Bergamo. Materie preferite: tecniche ma soprattutto la lettura. Angelo Capelli (sindaco di Ponte Nossa). Itis a Milano con specializzazione termotecnica. Maturità da privatista, quindi il voto era basso. Materia preferita: matematica. Non avevo bestie nere. Voto 36. Emilio Rota (sindaco di Premolo) Materia preferita: matematica. Bestia nera: francese. Voto: 40/60. Stefano Savoldelli (sindaco di Rovetta). Ho frequentato le superiori al Fantoni di Clusone, istituto tecnico per geometri. Diplomato nel 1997 con votazione 54/60. Materia preferita: estimo e topografa. Bestia nera: me la sono sempre cavata un po’ in tutte le materie. Giuliano Covelli (sindaco di Songavazzo). Istituto Tecnico Agrario Statale (I.T.A.S.) di Bergamo nel 1986 con 50/60. Materie preferite: estimo, topografa, zootecnica, industrie, agronomia. Non preferite: quelle umanistiche, entomologia e chimica. Benvenuto Morandi (sindaco di Valbondione). Ragioneria a Clusone. Materia preferita: ragioneria. Bestia nera: lingue straniere. Il voto non me lo ricordo. Eli Pedretti (sindaco di Valgoglio). Diploma al Liceo Classico del Sant’Alessandro a Bergamo. I voti erano ancora in decimali quindi non ricordo la media. Materie preferite: Italiano, storia e filosofia. Bestia nera? Matematica, come sempre per chi fa il classico. Angelo Bosatelli (sindaco di Villa d’Ogna) Scuole medie. materia preferita: matematica. bestia nera: italiano. Luca Carrara (sindaco di Albino). Liceo Scientifco Amaldi di Alzano. Il voto proprio non me lo ricordo. Le materie preferite? Storia, Letteratura Italiana e molte altre. Le bestie nere invece erano latino e anche inglese, ma soprattutto latino. Roberto Anelli (sindaco di Alzano L.). Maturità in Perito chimico. Materia preferita: matematica. Bestia nera: inglese. Voto: 44/60. Beppe Imberti (sindaco di Casnigo). Dopo il ginnasio in semi Manuela Vian (sindaco di Cazzano): ragioneria al Romero di Albino, materia preferita: matematica ed economia aziendale. Bestia nera: lingue straniere. Voto: 60/100 Adriana Dentella (sindaco di Colzate). Maturità classica nel lontano ‘73. Voto: mi sembra 46/60. Materia preferita: filosofa. Bestia nera: non ne avevo, il greco era un po’ ostico ma mi piaceva. Riccardo Cagnoni (sindaco di Vertova). Ragioneria, Romero di Albino. Materia preferita: ragioneria e italiano. Bestia nera: merceologia. Voto: 42/60. Clara Poli (sindaco di Fiorano al Serio): ragioneria. Materia preferita: inglese, italiano e storia. Bestia nera: ragioneria. Voto 7 ‘il mio insegnante di ragioneria era il sindaco di Bergamo Franco Tentorio e mi ha aiutato ad alzare la media’. Giuseppe Carrara (sindaco di Leffe). Perito elettrotecnico, 38/60 ma poi mi sono diplomato in massofisioterapia con 56/60. Materia preferita: fisiologia. Bestia nera: medicina. Eugenio Cavagnis (sindaco di Nembro). Ho fatto l’Esperia diplomato con 50/60, media altissima perché quell’anno il massimo fu Paola Magni (sindaco di Ranica). Diploma magistrale, poi per potermi iscrivere a lettere ho fatto la maturità classica. Il voto non me lo ricordo. Materie preferite: italiano e latino. La matematica mi piaceva ma mi costava tanto tempo. Luciano Trapletti (sindaco di Berzo San Fermo). Scuola: scuola arte Fantoni a Bergamo. Voto: 8,5 (dipl. professionale). Materia preferita: storia dell’arte e disegno dal vero. Materia odiata: non c’erano materie che odiavo. Marilena Vitali (sindaco di Bianzano). Scuola: liceo scientifico di Trescore Balneario… poi ho fatto 22 esami di economia a Brescia …ma a causa di impegni personali e lavorativi, ho mollato… mannaggia… Materia preferita: italiano scritto, matematica scritta, fisica scritta…etc Materia odiata: religione… Era obbligatoria. Mauro Fadini (sindaco di Borgo di Terzo). Itis Paleocapa a Bergamo. Materia preferita: cercavo di impegnarmi in tutte le materie. Bestia nera: non ne avevo, pensavo a studiare. Voto: 45/60. Gianluigi Belotti (sindaco di Cenate Sotto). Scuola: Ragioneria Istituto Tecnico Commerciale Vittorio Emanuele. Voto: 42/60. Materia preferita : materie tecniche “Diritto, ragioneria”. Materia Odiata: Lettere, lingue straniere Stefano Cattaneo (sindaco di Cenate Sopra). Scuola: geometra. Voto: non ricordo. Materia preferita: storia, geografa. Materia odiata: fisica Angelo Pezzetti (sindaco di Endine). Perito chimico al Natta a Bergamo. Materia preferita: storia. Bestia nera: chimica analitica. Voto: 39/60. Denis Flaccadori (sindaco di Gaverina Terme). Scuola: I.T.S. Geometri G. Quarenghi. Voto: 60/60. Materia preferita: tecnica delle costruzioni. Materia odiata: lingue straniere Gianfranco Corali (sindaco di Grone). Scuola: geometra. Ivan Beluzzi (sindaco di Luzzana). Scuola: geometra. Voto: 42/60. Materia preferita: disegno, Bestia nera: matematica Marco Terzi (sindaco di Spinone al Lago). Scuola: Itc di Lovere. Voto: 54/60. Materia preferita: ragioneria. Materia odiata: italiano Alberto Finazzi (sindaco di Trescore). Ho frequentato l’ITC Bergamo. Materia preferita: geografa. Materia odiata: matematica. Voto: 39/60 Massimo Armati (sindaco di Vigano San Martino). Scuola: Itc di Lovere. Materia preferita: educazione tecnica. Materia odiata: stenografa. Voto: 40/60. Claudio Sessa (sindaco di Torre Boldone): liceo scientifico Lussana a Bergamo. Materia preferita: matematica, bestia nera: nessuna. Voto: non mi ricordo. Lorenzo Girelli (sindaco di Predore). Ho frequentato: l’Itc. Materia preferita: Francese. Materia odiata: matematica. Voto: ?

    Fabio Brignoli (sindaco di Entratico). Scuola: corso di disegnatore d’arredamento. Voto? Non me lo ricordo. Materia preferita: disegno tecnico. Materia odiata: nessuna

    Maurizio Trussardi (sindaco di Monasterolo). Ho fatto la Ragioneria, 44/60, ma sono uscito scontento, ero tesissimo e l’esame andò male. Materie preferite quelle tecniche, la bestia nera era l’inglese.

    pubblicità