Il ritorno sui banchi di scuola: oltre 1700 studenti in meno a Bergamo. Boom dei licei

Sono 133.054 le studentesse e gli studenti delle scuole bergamasche statali al ritorno in classe il 13 settembre 2021, 1.720 in meno rispetto ai 134.774 del 2020/2021.

Il numero di bambini nelle 381 sezioni delle scuole dell’infanzia è pari a 8.498 (-249, 8.747 nel 2020/2021). Le scuole primarie scendono a 46.110 alunni (ben 1.812 in meno, erano 47.922) in 2.376 classi di cui 417 a tempo pieno. Le scuole secondarie di primo grado accolgono 31.431 studenti (+100, 31.331 nel 2020/2021) in 1.451 classi di cui 262 a tempo prolungato.

Le secondarie di secondo grado (istituti superiori) in salita costante registrano, dalla prima alla quinta, un incremento contenuto a 241 studenti, da 46.774 del 2020/2021 (di cui 916 nei corsi serali) ai 47.015 di quest’anno (843 nei serali, di cui 361 ai tecnici, 379 nell’istruzione professionale e 103 nei percorsi Ifp), ospitati in 2.008 classi (48 nei serali).

Analizzando gli iscritti ai vari indirizzi, il 45,5% degli studenti delle superiori statali del diurno frequenta i licei, che contano 21.003 studenti (+390), in incremento di 0,55 punti rispetto al 44,95% dello scorso anno scolastico 2020/2021, in 875 classi; il 38% frequenta l’istruzione tecnica che si attesta a quota 17.508 (-18): 0,22 in meno rispetto al 38,22% del diurno nel 2020/2021 in 740 classi.

Guardando l’intero comparto professionale diurno, la percentuale di studenti, ancora in leggera discesa, si ferma a quota 16,59% contro il 16,83% del 2020/2021. In particolare quest’anno il 14,7% frequenta l’istruzione professionale che ha dalla prima alla quinta diurno 6.790 studenti (+133), lo 0,18 in più rispetto al 14,52% del 2020/2021 in 300 classi. L’1,8% è iscritto ai percorsi di istruzione-formazione professionale (Ifp) statali con 871 studenti (-191), in diminuzione dello 0,51 sul 2,31% del 2020/2021 in 45 classi.

 

Le prime superiori scendono a 10.410 studenti (-210, 10.620 nel 2020/2021) in 417 classi di cui 110 studenti nei serali dell’istruzione tecnica e del comparto professionale in 7 classi. Il 47,02% degli studenti delle prime secondarie di secondo grado statali del diurno frequenta i licei (+2,5 punti rispetto al 2020/2021) con 4.843 studenti (170 in più) in 185 classi; il 38,04% frequenta l’istruzione tecnica (-2,39) con 3.919 (325 in meno) in 156 classi; il 12,99% l’istruzione professionale (-0,6) con 1.338 (89 in meno) in 57 classi. Gli Ifp si attestano all’1,95% (+0,49) con 200 studenti (+47) in 12 prime.

L’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo (https://bergamo.istruzione.lombardia.gov.it) secondo l’organico dell’autonomia (Legge 107 del 2015) gestisce per le statali 14.049 posti in totale per i docenti e 3.569 posti per gli Ata, il personale amministrativo, tecnico e ausiliario. I posti per i docenti comprendono i 2.536 del sostegno per favorire l’inclusione dei 5.072 studenti con disabilità (erano 4.836 dodici mesi fa) di cui 1.435 con disabilità grave. Il numero degli alunni con disabilità, riferito alla rilevazione del 26 agosto, subirà nelle prossime settimane un incremento a causa del numero elevato di domande per il collegio di accertamento ancora da evadere.

Scuola multietnica, i marocchini sono i più numerosi, seguiti da albanesi, rumeni, senegalesi e indiani. Studentesse e studenti con cittadinanza non italiana hanno incontrato un incremento numerico progressivamente sempre più contenuto negli ultimi undici anni fino al leggero calo registrato nel 2021. Alle scuole statali nel 2020/2021 (dato al 30 marzo 2021) gli alunni con cittadinanza non italiana erano infatti 22.928 (il 17,1% del totale), 423 in meno rispetto ai 23.351 di marzo 2020.

In particolare nelle scuole dell’infanzia, a marzo 2021, erano il 27,22% (2.262 alunni con cittadinanza non italiana, 189 in meno), alle primarie il 20% (9.586, ben 993 in meno), alle secondarie di primo grado il 18,07% (5.574, 205 in meno); alle secondarie di secondo grado si attestavano invece all’11,84% (5.506, 964 in più). Il 41% degli studenti delle secondarie di secondo grado statali con cittadinanza non italiana frequentava l’istruzione tecnica, il 27% i licei, il 22% l’istruzione professionale e il 10% gli Ifp.

Alle statali i nati in Italia sono l’83,64% nell’infanzia, l’84,20% nelle primarie, il 70,97% alle secondarie di primo grado, il 50,07% nelle secondarie di secondo grado. Sono 896 (3,90%) i nuovi arrivati in Italia (NAI).

Le Istituzioni scolastiche sono 140: 97 istituti comprensivi, 41 istituti secondari di secondo grado e 2 centri provinciali per l’istruzione degli adulti.