IL DELEGATO PROVINCIALE ALLA VIABILITÀ – Mauro Bonomelli: “Variante Statale 42, progetto definitivo entro fine anno, inizio lavori nel 2022”. 20 milioni di lavori già progettati e finanziati dalla Provincia per il 2022

 Quei 32 milioni di euro che mancavano al finanziamento completo della variante della Statale 42 da Gorlago a Entratico erano un impegno che aveva preso con noi già il ministro Paola De Micheli. L’attuale ministro Enrico Giovannini ha confermato lo stanziamento. A questo punto finalmente entro l’anno l’Anas può presentare il progetto definitivo della variante e i lavori una volta appaltati, se non ci saranno intoppi dovrebbero finire entro il 2026, anno delle Olimpiadi sui cui fondi si basa gran parte del finanziamento”. 

Mauro Bonomelli, ex sindaco di Costa Volpino dove adesso, dopo due mandati, è assessore, pluripreferenziato (781), premiato cinque anni fa con un consenso “bulgaro”, oltre l’80% in un paese di quasi diecimila abitanti, sta vivendo come delegato provinciale (nelle Province attuali non esistono gli assessori, ma solo delegati dal Presidente) alla viabilità le ultime settimane di lavoro. 

Poi sarà nella lista dei 16 candidati “Democratici e Civici per la Bergamasca”. Molte “arterie” sono passate all’Anas. 

Sembra un bene a prima vista. In realtà all’Anas sono arrivati i fondi per intervenire su queste arterie e se quei fondi fossero stati destinati alla Provincia si poteva intervenire magari anche con più tempestività”. Già, la Provincia ente di secondo grado, una sciagura che ha tolto un riferimento “a portata di voce” per i sindaci del territorio. Adesso la legge assurda di cui abbiamo raccontato con i pacchetti di voti per sindaci e consiglieri comunali calcolati in rapporto alla popolazione. 

Se pensi che un sindaco e i consiglieri di un Comune sotto i 3 mila abitanti si portano 10-11 punti (voti), e quelli dai 3 ai 5 mila 30, quelli oltre i 5 mila abitanti 45, quelli oltre i 10 mila 90 punti capisci che a fare la differenza nel voto e nell’eleggere il nuovo Consiglio provinciale sono quelli dei paesi più grossi. Per non parlare di un consigliere di Bergamo-città che ha a disposizione da solo 345 punti. Hai voglia di mettere insieme i voti dei piccoli paesi per far eleggere un loro rappresentante…”. ..

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 19 NOVEMBRE