GRUMELLO – SCANZOROSCIATE – Nicola, che ha raggiunto nonno Santo ad aggiustare le scarpe in Paradiso

Nicola Rebussi aveva soltanto 22 anni, il sorriso pieno di energia, i suoi progetti chiusi nel cassetto insieme ai sogni per il futuro, grandi, troppo grandi per essere interrotti così, da un destino crudele che se l’è portato via per sempre. Nicola è stato travolto da una valanga mentre praticava scialpinismo sulle montagne di Lizzola, a Valbondione, in compagnia di due amici. Attorno alle 10 di quel lunedì mattina, nella zona della Manina, Nicola è stato tradito da quella neve che tanto amava, poi il vuoto, il silenzio, l’allarme, la corsa disperata in ospedale, al Papa Giovanni XXIII di Bergamo. La speranza, le preghiere e poi di nuovo il vuoto, quello che ha lasciato nel cuore di mamma Luciana, papà Paolo e del fratello maggiore Michele. Nicola se n’è andato a primavera, ma il gesto altruista della donazione degli organi lo farà vivere per sempre. Di Nicola non se ne andrà mai il ricordo di un ragazzo solare, allegro, con una parola buona per tutti. Era molto conosciuto in paese, Scanzorosciate, ma anche a Grumello del Monte, dove lavorava nello storico negozio di famiglia ‘Rebussi Calzature’. ..

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 2 APRILE