GRUMELLO DEL MONTE – L’Azienda vitivinicola Castello: “Produciamo 100.000 bottiglie l’anno. Coltiviamo vigne, alberi da frutto e riqualifichiamo la Collina del Calvario…”

365

L’azienda vinicola ‘Castello di Grumello’ ha riaperto al  pubblico il 1° aprile scorso, in concomitanza con l’arrivo della primavera, per una nuova stagione che proporrà, oltre alla degustazione dei suoi prestigiosi vini rossi e bianchi, le visite guidate all’antico maniero, una fortezza militare costruita intorno all’anno Mille che sorge a Grumello del Monte, al centro di una tenuta vitivinicola nel cuore della Valcalepio,  nella fascia collinare tra Bergamo e il lago d’Iseo, zona tradizionalmente votata alla coltivazione dei vigneti.

Dotato di una torre d’avvistamento, il castello, data la sua posizione strategica, divenne successivamente residenza del condottiero Bartolomeo Colleoni durante gli scontri fra la Repubblica di Venezia e il Ducato di Milano e di quest’epoca rimangono la torre con merlatura guelfa, la sala del corpo di guardia con volta a crociera, le prigioni e le grandi cantine dal soffitto a volta, deputate alla maturazione dei vini della Tenuta.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 7 APRILE

pubblicità