GRUMELLO DEL MONTE – Giorgio, Simone e i Griller Unchained, i re del barbecue: “Le costine e il pulled pork il nostro cavallo di battaglia. Ora i Mondiali”

88

I re del barbecue italiano sono bergamaschi e arrivano da… Grumello del Monte. Si chiamano Giorgio Pagani, 40 anni ancora da compiere, e Simone Ravelli, che ne ha 50, insieme al loro team dei Griller Unchained, i grigliatori scatenati e sono la testimonianza di talento e creatività.

Il 25 e il 26 maggio infatti sono andati in scena i campionati italiani di Bbq, per il circuito Wbqa, a Campagnola Emilia, in provincia di Reggio Emilia e qui il gruppo (che comprende anche Andrea Piantini di Romano di Lombardia, Luca Mascheretti di Seriate, Filippo Robecchi di Abbiategrasso, Ronnie Zanni ed Eleonora Varieschi di Milano) ha dimostrato la maestria culinaria. Non è finita qui, perché questa vittoria vale i campionati mondiali a Stoccarda, in Germania, che si disputeranno a fine luglio.

Partiamo dall’inizio: “Il team l’abbiamo fondato io e Simone nel 2013 – spiega Giorgio – ed è iniziato tutto quasi per gioco, per passione. Le prime gare amatoriali duravano mezza giornata e le prendevamo più come un divertimento poi abbiamo iniziato a girare l’Europa per fare delle gare a livello professionistico”.

E non avete più smesso: “Addirittura io ho trasformato la mia passione nel mio lavoro aprendo un negozio di barbecue”.

ARTICOLO COMPLETO SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 5 LUGLIO

pubblicità