GRUMELLO DEL MONTE – Don Angelo saluta Grumello dopo 11 anni: “Grazie perché mi avete camminato a fianco”. “Il Vescovo ci aveva promesso che saresti rimasto finchè l’Inter avesse vinto qualcosa, non ci speravamo più”

Due giorni per salutare don Angelo Domenghini. Prima la musica, un concerto del Corpo Musicale Don Sennhauser, poi due celebrazioni mescolati a momenti di festa ed emozioni. E dopo undici anni non poteva che essere così.

Un ringraziamento al Comune: “Mi hanno regalato una bicicletta assistita, sono arrivato qui e mi avete regalato una bicicletta normale, si capisce che sono passati undici anni e adesso c’è bisogno della corrente per andare avanti”.

Poi un grazie alla comunità: “Grazie perché sono stato sempre bene con voi. Ci saranno stati anche momenti di amarezza, di disappunto, ma non sono mai durati il tempo sufficiente per sentirne la pesantezza e per portarne appresso il ricordo. Vi ringrazio perché come Pastore mi avete dato fin dall’inizio la possibilità, la grazia di camminare più che davanti, accanto a voi e anche dietro, a condividere una storia di fede grande e ricca come la vostra. Una storia che vi ha condotto ad essere una Chiesa bella e matura, certo non senza macchie e rughe. Vi ringrazio anche per gli aiuti materiali e le tante attenzioni nei confronti di noi preti. Vi ringrazio se ci aiutiamo a vicenda ad andare avanti sereni e tranquilli, uniti anche se non ci vedremo così frequentemente o non ci vedremo forse più. Vi ringrazio se accoglierete, come certo farete, don Massimo con le stesse premure che avete usato nei miei confronti”…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 10 SETTEMBRE