GRUMELLO – Asfaltata la rotonda degli incidenti ma l’idea dello spartitraffico… divide

La rotonda degli incidenti continua a far discutere. L’assessore del Comune di Grumello Lino Brevi ci aveva anticipato che l’amministrazione, insieme alla Provincia, sta cercando una soluzione per mettere fine agli incidenti (e a quelli anche solo sfiorati) che continuano a preoccupare. L’idea era quella di posizionare uno spartitraffico più visibile che possa quindi ‘guidare’ gli automobilisti ad imboccare la rotonda nel modo corretto. Ed è proprio in seguito al nostro articolo pubblicato sul numero scorso che la popolazione ha alzato nuovamente la voce. Insomma, questo spartitraffico… divide, eccome se divide. Chi appoggia la decisione dell’amministrazione, chi invece non la ritiene una mossa vincente.

Io non lo metterei per nessuno motivo, chi non ha capito come ci si immette in una rotonda, non deve guidare”, tuona una cittadina. “Chi sbaglia – aggiunge un altro cittadino che conosce bene il tratto di strada –, non crede di sbagliare e sa prendere le rotonde; la colpa è del lembo di terra che antecede la rotonda, che è marcato come legge vuole, con strisce gialle e nere e sembra una rotonda, in più ultimamente la doppia riga è quasi cancellata dal traffico, quindi chi non conosce la strada può prenderla giusta sulla destra, ma in realtà si ritrova al contrario della vera rotonda in questione….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 8 NOVEMBRE