GRONE – I cinghiali assediano i Colli di San Fermo (e non solo…). E c’è pure la peste suina…

Cinghiali, i nuovi padroni dei boschi e delle montagne della provincia di Bergamo. Sì, nel corso dei decenni, anno dopo anno, questi suini selvatici hanno invaso il nostro territorio montano, creando danni, in particolare, ad allevatori e agricoltori.

Anche ai Colli di San Fermo, sopra il centro abitato di Grone, i cinghiali stanno mettendo a dura prova gli agricoltori del posto. “Ormai sfalciare l’erba è diventato impossibile perché i prati vengono messi sottosopra – spiegano alla Società agricola ‘Le Foppelle’ dei Colli di San Fermo – in questa situazione non riusciamo più a raccogliere il foraggio per alimentare i nostri animali. Negli ultimi anni i cinghiali sono aumentati notevolmente e non si fanno problemi ad arrivare fino a pochi metri dalle abitazioni”.

I cinghiali sono una spina nel fianco degli agricoltori per i numerosi danni che causano ogni giorno, anche in altre zone della provincia….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 25 SETTEMBRE