GORNO – Valter Quistini, capogruppo della Minoranza: “Un’Amministrazione immobile e attendista, aspettiamo di vedere il bilancio preventivo 2020”

La recente polemica sulle “miniere di carta”, comparsa anche sui numeri scorsi del nostro giornale, sollecita anche il parere dell’ex-sindaco ed attuale capogruppo di Minoranza in Consiglio, Valter Quistini, che non condivide l’immobilismo e l’attendismo dell’Amministrazione attuale:

“Secondo noi, la miniera rappresenta potenzialmente la maggior opportunità economica, occupazionale e sociale del paese di questi ultimi 35 anni, quella che potrebbe contrastare lo spopolamento e l’abbandono del nostro paese. Peraltro, con la chiusura di quasi tutti i negozi,  i  gruppi che se ne sono andati ‘spintaneamente’ (sic! n. d. r.)  come la Croce Rossa, il Gruppo raccolta differenziata, alcune feste storiche cancellate e alcune iniziative chiuse come il Centro prelievi, il paese sembra essersi ‘ingrigito’…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 7 FEBBRAIO