GORLAGO – Omicidio Stefania Crotti, negati i domiciliari a Chiara Alessandri

La richiesta degli arresti domiciliari a Chiara Alessandri rivolta al Tribunale del Riesame non è stata accettata. Era stata chiesta per concedere alla donna di poter stare vicina ai tre figli piccoli, una di questi con disabilità e che al momento sono affidati alla nonna materna, la 77enne Clara Camadini.

Chiara è accusata dell’omicidio e distruzione del cadavere della sua compaesana Stefania Crotti. La Alessandri aveva avuto una relazione con il marito della vittima, gli inquirenti ritengono che qui si celi la ragione del delitto che ha sconvolto gli abitanti di Gorlago.