GAZZANIGA – Mauro, la Libertas Gazzanighese, la bici, i sogni e il ritorno a casa, un faro per i giovani

Mauro Zinetti è nato e cresciuto a Gazzaniga; è della classe 1975 ed ha passato i suoi primi 45 anni di vita in sella. “Nel dicembre 1981 fu fondata la Società Ciclistica Libertas Gazzanighese. Io avevo 6 anni e nell’anno successivo, il 1982, iniziai subito la mia avventura nel ciclismo agonistico”. Mauro dimostra da subito di avere delle doti innate.  Nei 5 anni successivi, nella categoria dei “giovanissimi”, colleziona 10-15 vittorie a stagione. In volata non è secondo a nessuno. “Allora si correva ancora in maglia e pantaloncini in lana, la bicicletta dovevi procurartela da solo, ed ogni società aveva un’ammiraglia o al massimo un pulmino.  Io ho ricevuto molto, mi sono sentito in una famiglia”. Mauro, al primo anno fra gli esordienti, nel 1988, vince il campionato italiano su strada. E così diventa subito un “brutto cliente” per i suoi avversari. “In volata, difficilmente ero battuto. In salita mi difendevo, ma facevo fatica a competere con gli specialisti.  Ho vinto molte corse nelle categorie giovanili, e quando sono passato fra gli juniores, alla Romanese, mi è sembrato di vivere un sogno.” Siamo al 1990. È l’anno in cui Bugno vince il giro d’Italia ed il mondiale. “Antonio Bevilacqua mi ha voluto includere in un progetto di lungo respiro. Noi juniores correvano con gli stessi pantaloncini del nostro “capitano ed idolo” Gianni Bugno…sopra c’era scritto “Gatorade”. Fra i dilettanti sono passato al “Team Colpak” sempre sotto le ali del campione Monzese. Il passaggio al professionismo è stato una logica conseguenza”. Il “Team Polti” ha permesso a Mauro di correre a fianco di grandi campioni, ma il suo ricordo più bello, oltre alle 4 vittorie da professionista, è stato essere a fianco di Paolo Savoldelli nella vittoria del giro d’Italia del 2002. “Eravamo uno squadrone, ma Paolo ha fatto un numero speciale in quell’anno. Sono stati 22 anni di ciclismo che ricordo con gioia, ed ora provo soddisfazione e gratitudine nel trasmettere ciò che ho appreso attraverso lo sport”. Mauro è diventato vice-presidente della società ciclistica di Gazzaniga, per alcuni anni, per poi diventarne il presidente dal 2010…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 8 GENNAIO