GAZZANIGA – Il ricordo di Ileana Locatelli, lo sci, la famiglia e il suo sorriso

Ileana se ne è andata in un giorno di giugno, quando la luce illumina e riscalda il mondo. Ileana quella luce l’aveva nello sguardo, l’ha ancora nello sguardo, da lassù dove tutto è per sempre. Ileana, maestra di sci, conosciuta e amata in tutta la Val Seriana, si è spenta all’età di 62 anni nella sua abitazione di Masserini di Gazzaniga. Al Passo del Tonale nel 1970 partecipò ad una gara internazionale classificandosi al 16° posto. Nel 1971 vinse il trofeo Crespi, campionati provinciali e zonali di categoria sempre nella specialità dello slalom gigante. Nel 1972 venne convocata in Nazionale “B” e partecipò a tutto il circuito di Coppa Europa. L’anno seguente, 1973, a Courmayeur si classificò al 6° posto, a Oberstaufen al 10°, in Cecoslovacchia al 15°. Nello stesso anno ottenne il 12° posto ai Campionati Italiani giovani e 6° assoluto in slalom gigante. Venne convocata in Coppa del Mondo, ma una brutta frattura alla gamba destra la costrinse al ritiro dalla competizione. Nel 1974 iniziò le gare di Coppa Europa, gareggiò in gigante e speciale ed entrò sempre nelle prime dieci posizioni; provò anche nella discesa libera ma si fratturò la gamba sinistra. Purtroppo nel 1975 venne costretta al ritiro dall’attività agonistica. Ileana non gareggiò più ma divenne maestra di sci insegnando inizialmente a Monte Campione e poi per moltissimi anni presso la Scuola Sci Spiazzi (Spiazzi di Gromo). Lascia il marito Franco Tonoli e la figlia Valeria.  “La morte non è una luce che si spegne. E’ mettere fuori la lampada perché è arrivata l’alba” (Rabindranath Tagore)…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 19 GIUGNO