GANDOSSO – “Premiati i ragazzi nella nuova scuola primaria, un giardino per…rinascere. E ora guardiamo avanti”

Nonostante la pandemia, l’amministrazione di Gandosso non si è dimenticata dei giovani studenti meritevoli, i quali si sono distinti nello studio, raggiungendo ottimi risultati. Questi riconoscimenti servono a spronare i ragazzi ad impegnarsi e a dare sempre il meglio: “Abbiamo effettuato la premiazione al merito scolastico ad inizio gennaio – spiega il sindaco Alberto Maffi -. L’aspetto particolare è che la cerimonia per i premi del 2019/2020 non l’avevamo potuta fare in municipio, a causa della pandemia. Per questo motivo, abbiamo deciso di premiare i ragazzi meritevoli  presso la scuola primaria, la quale è stata da poco rinnovata, per un costo di 400.000 euro. L’evento ha avuto anche un valore simbolico, ovvero quello di avere i ragazzi nel giardino della primaria, in primis per poter rispettare le regole Covid, in secundis perché il loro percorso formativo è cominciato da lì. Abbiamo premiato i ragazzi della scuola superiore con una media maggiore dell’otto e i ragazzi che si sono laureati. Il premio consiste in un buono dal valore di 125 euro, da poter utilizzare per l’acquisto di materiale scolastico. Malgrado i protocolli stringenti, abbiamo voluto comunque effettuare la cerimonia all’interno di un luogo in cui i ragazzi hanno stretto anche un legame affettivo, fin dalla loro infanzia. È stata una manifestazione particolarmente sentita. Svolgendo la premiazione all’aperto, abbiamo potuto invitare i ragazzi di persona, rispettando tutte le regole anti-contagio. È giusto premiare gli studenti, che si sono distinti per meriti scolastici. I ragazzi che hanno raggiunto i requisiti sono stati sette: sei per quanto riguarda la scuola superiore e un ragazzo che si è laureato”.

A breve è prevista u una riunione tra i dodici sindaci del Basso Sebino, i quali si troveranno per organizzare al meglio il sostegno sociale…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 5 FEBBRAIO