GANDINO – Ongaro, la Lega e la caserma: “E’ assurdo. L’hanno restaurata e dipinta e poi si sono accorti che mancava l’isolamento. Adesso fanno il cappotto… in ritardo”

Marco Ongaro, segretario della Lega della Valgandino, è un fiume in piena. “E’ assurdo quello che è successo a Gandino. Se ristrutturi casa tua, sei tenuto a rispettare le leggi nazionali e regionali e ad isolare l’edificio; e se l’edificio è pubblico, questo andrebbe fatto a maggior ragione. E, invece, nel progetto per l’intervento alla nostra caserma dei Carabinieri tutto questo non c’era, non so se sia mancato ‘volontariamente’ o per una semplice dimenticanza. Comunque, hanno restaurato la caserma, hanno addirittura dipinto le pareti e poi si sono accorti che mancava l’isolamento; sono state fatte tutte le finiture, ma inutilmente, perché andranno rifatte, perché solo adesso stanno mettendo il cappotto… in ritardo. E’ un assurdo spreco di denaro!”.

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 11 GENNAIO