GANDINO – L’atteggiamento accentratore del sindaco provoca situazioni di disagio sia tra gli amministratori che tra i dipendenti. Marco Ongaro (Lega): “E’ lui che dovrebbe …cambiare aria”.

L’atteggiamento estremamente personalizzato del nostro sindaco e il fatto che egli concentri su di sé molti settori dell’Amministrazione, atteggiamento che sottolineiamo da tempo, continua a determinare situazioni di disagio, sia tra gli amministratori che tra i dipendenti del Comune”.

Marco Ongaro, segretario della Lega Nord che esprime la Minoranza consigliare, dubita molto del fatto che le recenti dimissioni dell’Assessore al Bilancio Sergio Bosio – e quelle un po’ meno recenti di Antonella Franchina nel giugno 2018 e di Priscilla Spampatti nel febbraio del 2019 – nonché quelle rassegnate dal vigile, Stefano De Donatis il 25 novembre scorso siano dovute esclusivamente a “motivi personali”. 

Pare che anche le richieste di mobilità da parte di alcuni dipendenti siano determinate dalla volontà di …cambiare aria, ma che non vengano accettate. Di qui la partecipazione di alcuni dipendenti ai concorsi che permettono loro di andare a lavorare altrove e il fatto che Gandino abbia dovuto attingere ad altri Comuni per assicurare ai suoi cittadini il servizio di polizia locale…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI 10 GENNAIO