GANDINO – La minoranza: “Gli amministratori non rinunciano a sei mesi di compenso per aiutare casa di riposo e asilo”

Manuela Vian, consigliere del gruppo di minoranza “Idee-Impegno-Risultati”, è “basita” dall’atteggiamento della maggioranza che sostiene il sindaco Elio Castelli. “Sì, sono basita da certe risposte del sindaco nell’ultima seduta del Consiglio comunale. Da parte mia c’è sempre stata collaborazione, non sono una persona che ‘a prescindere’ prende una posizione, ma quello che ci è stato risposto in Consiglio comunale mi è dispiaciuto parecchio… in particolare il discorso degli aiuti a favore dell’asilo e della casa di riposo, che a causa della pandemia hanno avuto grandi problemi anche dal punto di vista economico”.

Cosa avete (inutilmente) proposto alla maggioranza? “Come ho già accennato, a causa della chiusura delle scuole, il nostro asilo ha avuto in carico le varie spese correnti e quelle per il personale, dovendo però rinunciare alle rette. Lo stesso discorso – spiega Manuela Vian – vale per la casa di riposoSUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 5 GIUGNO