GANDINO – Il vice-sindaco Filippo Servalli risponde a Ongaro: “Una polemica fuori posto, le deleghe ai Consiglieri sono aumentate e nella Maggioranza la dialettica è vivace e costruttiva”.

Il vice- sindaco Filippo Servalli non ci sta ed alla Minoranza in Consiglio Comunale, che critica sistematicamente l’operato dell’Amministrazione del sindaco Luca Castelli, risponde citando tutta una serie di fatti, in primis le delibere di Giunta susseguitesi negli anni, che dimostrano come nel tempo – e segnatamente dopo le dimissioni dell’Assessore al Bilancio Sergio Bosio – la rete delle deleghe ai vari Consiglieri si sia estesa di molto, al punto che attualmente tutti i Consiglieri hanno una o due deleghe ciascuno.

“Se questo vuol dire accentrare…- commenta ironicamente Servalli – A me sembra che sia successo l’esatto contrario di quanto sostiene Ongaro, e che nella maggioranza ci sia una vivace dialettica sia a livello di ragionamenti che di progetti che di soluzione dei problemi. Al contrario, quando lui era sindaco ed io in minoranza, questo non succedeva: si faceva quel che diceva lui, punto e basta, e i consiglieri non mettevano mai becco nelle sue decisioni”…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 24 GENNAIO