Comun Nuovo, ‘I Colori dell’aria’ fa il pieno di pubblico

    48

    Ennesimo successo per “I colori dell’aria”, il format concertistico ideato da Alessandro Bottelli e che ha per protagonista il pluridecorato Vagues Saxophone Quartet.
    Nella chiesa parrocchiale di Comun Nuovo, sabato sera si è tenuto il nono appuntamento di questa fortunata serie musicale, incentrata sulla valorizzazione del nostro patrimonio artistico attraverso commissioni di nuovi brani musicali. Dedicato al ricordo di Giancamillo Mistrini, studioso locale del quale la moglie ha tratteggiato un intenso e commosso ricordo in apertura di serata, il concerto ha calamitato l’attenzione del folto pubblico presente attraverso una esuberante sequenza di pagine scelte con grande cura e appartenenti a epoche diverse: da Bach a Bernstein, da Haendel a Sting, in un progressivo crescendo che ha portato, in conclusione, alla pirotecnica esecuzione della “Rapsodia in Blue” di Gershwin. Applausi convinti hanno accolto anche la prima assoluta di “Visionem quam vidistis”, il brano scritto da Riccardo Castagnetti e ispirato alla cinquecentesca “Trasfigurazione” di Giovanni Battista Moroni, dipinto posto in abside, dietro l’altare.

    (Fotografie di G. Mazzucconi)

    pubblicità