FUSIONE DI CERETE, FINO DEL MONTE, ONORE, ROVETTA E SONGAVAZZO REFERENDUM domenica 20 novembre. Ecco come è nato il progetto Fusione

Si vota domenica 20 novembre. Dalle 8 alle 21. Poi subito lo spoglio e già in serata si saprà se i 5 comuni dell’altopiano diventeranno un comune unico oppure continueranno ad esistere così come sono. Cerete, Fino del Monte, Onore, Rovetta e Songavazzo. Una fusione a cui i 5 sindaci stanno lavorando da tempo che adesso arriva al bivio. I cittadini chiamati ad esprimersi innanzitutto sul ‘sì’ o ‘no’ e, con la seconda scheda, anche sul nome dell’eventuale nuovo comune unico: Borghi Borlezza, Borghi Presolana, Larna, San Narno, Valborlezza o Valleggia.

I 5 comuni hanno intrapreso una strada comune sin dall’anno 2000, quando nacque l’Unione dei comuni della Presolana, di cui faceva parte sino a poco tempo anche Castione della Presolana. Proprio in seno all’Unione negli scorsi anni è nato l’accorpamento di diversi servizi e funzioni. Su tutti l’ufficio tecnico, che dal maggio 2016 è uno solo per i 5 comuni, con sede nel municipio di Rovetta.

Contemporanea all’unificazione dei servizi negli ultimi due anni circa è stato portato avanti anche il percorso della fusione. Dapprima erano emerse ipotesi di fusione più piccole: l’accorpamento di Fino con Rovetta e di Onore con Castione (quest’ultima, per altro, avrebbe rappresentato un ritorno ad una situazione già vissuta nell’epoca del fascismo). ..

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 4 NOVEMBRE