FIORANO AL SERIO – GAZZANIGA – L’ultimo viaggio di Stefano Mecca, che ha raggiunto la sua Marzia nell’eternità

È un film o è la realtà?”, così esordisce don Gimmi Rizzi, parroco di Fiorano al Serio, nel dare l’estremo saluto a Stefano Mecca, commercialista di Gazzaniga che il 28 settembre è scomparso, pochi giorni dopo sua figlia Marzia. Vittime entrambi dell’incidente aereo.

La domanda è legittima, solo nove giorni prima la comunità di Fiorano si è infatti riunita per celebrare i funerali della sedicenne Marzia. Stessa chiesa, stesse canzoni, stessi sentimenti. I gruppi di ragazzi che hanno riempito la chiesa per Marzia sono stati sostituiti da uomini in giacca e cravatta e donne in tailleur, ma il clima è lo stesso. Ci si chiede davvero se è tutto reale, se non stiamo vivendo un incubo.

La comunità di Fiorano (e con lei anche quella di Gazzaniga) è spezzata, per due settimane non si è parlato d’altro che dell’assurda tragedia che l’ha colpita, della magnifica ragazza morta e del suo splendido padre. Stefano era un uomo tenace e coraggioso. “Il sogno di Stefano era il volo e questo sogno l’ha realizzato prendendo il brevetto, l’essere pilota l’aveva preso come cifra sintetica della sua vita, lo è stato di aerei, della sua famiglia, del suo studio e della sua compagnia di amici…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 11 OTTOBRE