FINO DEL MONTE, ROVETTA, CERETE, ONORE, SONGAVAZZO L’Unità Pastorale prima del Comune unico Don Mauro Bassanelli: “Grande lavoro dell’equipe. Fatiche? Sono più le soddisfazioni”

258

La formazione di un comune unico nell’altopiano dell’alta Val Seriana verrà decisa domenica 20 novembre, quando i cittadini di Cerete, Fino del Monte, Onore, Rovetta e Songavazzo andranno alle urne per pronunciarsi sulla fusione dei 5 comuni. Le parrocchie che operano su questo territorio (Cerete Alto, Cerete Basso, Fino del Monte, Onore, Rovetta, San Lorenzo e Songavazzo) già da due anni sono strette in Unità Pastorale. Ma a differenza di quello che potrebbe accadere ai comuni qui non c’è una fusione di più parrocchie per formarne una unica. “Questi due anni sono stati nello spirito della continuità degli anni che hanno preparato l’ufficialità dell’Unità Pastorale – spiega don Mauro Bassanelli, parroco di Fino del Monte. Originario delle Fiorine di Clusone, dove è nato nel 1969, don Mauro è stato prima responsabile della pastorale giovanile nelle parrocchie di Rovetta, Fino del Monte, Onore, Songavazzo e San Lorenzo per 12 anni, poi parroco di Fino dal 2007. “Abbiamo continuato a camminare nello spirito di comunione: tante attività pastorali vengono pensate, scelte, condivise e portate avanti insieme. Sicuramente l’organismo di coesione che ci permette di guardare la realtà anche con occhi diversi da quelli di noi preti è l’enorme lavoro dell’equipe dell’Unità Pastorale, organismo costituito da 1 rappresentante di ogni parrocchia eletto dai singoli consigli pastorali, alcuni membri nominati da noi preti perché hanno un incarico a livello diocesano e noi parroci che abbiamo fatto la scelta di essere presenti tutti. Una volta al mese ci si trova e ci si sofferma, anche per più di un incontro, su un’attenzione pastorale specifica: l’anno scorso, per esempio, in prevalenza sulla catechesi di iniziazione cristiana, quest’anno sulle scuole materne e sulla pastorale giovanile”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 23 SETTEMBRE

pubblicità