FINO DEL MONTE – Lotta alla processionaria, il Comune interviene in località Aprico e sul Monte Grom

Era uno dei punti del programma elettorale presentato dal primo cittadino Giulio Scandella quello della lotta alla processionaria e al bostrico, che da parecchio tempo è un nemico insidioso per i boschi di Fino del Monte.

Ora si interviene in diverse aree: “Nei giorni scorsi – spiega il sindaco – sono iniziati i lavori di taglio forestale in un’area di proprietà comunale infestata da Bostrico in località Aprico è inoltre stato realizzato lo sfoltimento di alcuni abeti su area comunale, lungo la strada che conduce al monte Blum, molto vicini ad edifici privati, abeti che durante i forti temporali destavano preoccupazione per la loro sicurezza.

Oltre a questi interventi sarà necessario intervenire nella zona che porta vero la località Parè dove sono presenti diversi abeti colpiti dal parassita del bostrico, la zona è abbastanza impervia quindi il taglio è molto oneroso, infatti il comune è in attesa dell’uscita di un bando Regionale che sarà pubblicato a breve a sostegno di questo tipo di operazioni”.

Non va meglio al Monte Grom… “Qui serve un intervento molto più sostanzioso per il diradamento forestale. La zona da anni è infestata dalla processionaria, i nidi grazie anche agli inverni sempre più miti, si stanno moltiplicando a vista d’occhio. Il bosco è stato oggetto di completa piantumazione nel dopo guerra con pino nero e con pino strobo, alberi non certo autoctoni, che creano l’habitat ideale per la moltiplicazione del coleottero”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 24 LUGLIO