ESCLUSIVO – IL DRAMMA DI GORLAGO – Il racconto: “Sono cresciuto con Chiara, il marito malato, la figlia disabile, lei sempre sorridente, poi il crollo a fine novembre…ecco chi è”

Stefania Crotti, la vittima

Con Chiara sono cresciuto e la conosco benissimo, e l’accanimento su di lei è ignobile, quello che ha fatto non è giustificabile in nessun modo, ma anche lei ha avuto una vita costellata di tragedie e difficoltà e forse il fatto di essere stata lasciata da Stefano Del Bello, marito di Stefania Crotti, ha creato la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso”.

A raccontare Chiara è un suo amico, da sempre, cresciuti insieme, compagno di scuola e di vita, classe 1976 come Chiara, racconta una Chiara cambiata negli ultimi tempi, una Chiara cupa, una Chiara che nonostante una vita piena di ostacoli aveva sempre sfoderato grinta e sorriso, da qualche mese no, da qualche mese le si era spento il mondo.

Io conosco Chiara sin da quando era ragazzina, prima ha subìto la perdita del fratello, poi ha sempre avuto problemi con il marito, poi la sua breve convivenza con Stefano. Dopo la morte del fratello, la difficoltà nel crescere tre figli, l’ultima di questi con gravi problemi motori. Nel 2013 il marito aveva avuto un gravissimo infortunio sul lavoro, lei gli era stata vicina seguendolo sempre nei tre anni di riabilitazione, non ha mai mollato. Era al suo fianco sempre, lo ha curato, aiutato in ogni modo, nello stesso tempo badava ai figli, soprattutto alla bimba disabile. Ogni tanto la vedevo andare all’ospedale e la salutavo e le chiedevo come andava e lei era sempre sorridente. Sempre. Una donna che non mollava mai, che infondeva entusiasmo e gioia di vivere. Una volta che il marito ha recuperato, qualcosa nel loro rapporto si è inceppato definitivamente e si sono separati. Lui aveva un carattere difficile, tanto, lei cercava in ogni modo di aiutarlo. Poi ha dovuto dire basta”…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 25 GENNAIO