ENDINE – Zoppetti: “Anche io ho appena avuto il Covid, lavoro al telefono ma non molliamo, parco inclusivo per ragazzi più sfortunati e annesso percorso vita”

Nonostante i numeri preoccupanti provenienti da diversi paesi della bergamasca e della bresciana, il comune di Endine mantiene la situazione sotto controllo per quanto riguarda l’espandersi della pandemia all’interno del paese. 

Lo stesso sindaco Marco Zoppetti ha passato diversi giorni in quarantena, in quanto risultato positivo al Covid: “Abbiamo sempre avuto dai 10 ai 12 casi di positività – spiega il sindaco di Endine Marco Zoppetti –. Sotto questo punto di vista, la situazione è abbastanza nella norma. Fortunatamente, non abbiamo nessun caso critico. Io stesso sono risultato positivo, come altri componenti della famiglia, però nulla di grave, solo un po’ di febbre e mal di ossa per qualche giorno. Per quanto riguarda la mia specifica situazione, stiamo tutti bene e siamo riusciti a portare avanti tutte le attività tramite telefono. Attualmente resto in attesa del tampone negativo. Nella classe di mio figlio erano risultati positivi sette o otto alunni, tra cui lui stesso, di conseguenza ci siamo messi tutti in quarantena preventiva. La settimana successiva sono risultati positivi gli altri miei due figli e, la settimana passata, anche io sono risultato positivo. Però, fortunatamente, stiamo tutti bene”. 

Nel frattempo il sindaco ha voluto far sentire la vicinanza a cittadini ed imprese bisognose: “In questo momento non abbiamo ricevuto grandi richieste di aiuto da parte di cittadini o aziende. Lo scorso anno, nel periodo di marzo e aprile, abbiamo sostenuto le famiglie con diversi finanziamenti statali, mentre, oggi, la situazione sembra maggiormente sotto controllo. Insieme a Coldiretti, abbiamo ricevuto dei pacchi, per poi distribuirli alle famiglie più bisognose. Abbiamo, anche, utilizzato tutti i buoni ricevuti, distribuendoli a coloro che ne avevano necessità. Alcune persone singole hanno presentato in municipio le loro difficoltà e noi abbiamo cercato di aiutarle al meglio possibile”. 

L’amministrazione comunale non si ferma e, nonostante il periodo di difficoltà, continua a mettere in campo diverse opere pubbliche: “Stiamo continuando con diversi lavori. Stiamo operando su Valle delle Fontane e continuano i lavori per la strada che porta alla piattaforma ecologica. Colgo l’occasione per informare che prolungheremo la chiusura ed i lavori di questa strada, fino alla fine di aprile. Essa resterà, comunque, aperta il sabato e la domenica per i cittadini che ne avranno necessità. Inizierà, inoltre, la pulizia della Valle di Panteno e della Valle di Val Maggiore, con la realizzazione degli argini, e i lavori per la frana a Palate. Infine, inizieranno i lavori del percorso pedonale, nella zona retrostante la Sebino Car. Tutti questi lavori verranno finanziati da fondi regionali. Abbiamo ricevuto, da poco, 200.000 euro da parte di Regione Lombardia per la sistemazione della frana in località Cambianca, per la quale abbiamo ricevuto la progettazione dal geologo che dovrebbe essere appaltata a breve. Successivamente, ci sono stati assegnati 30.000 euro per la realizzazione del parco giochi inclusivo, per il quale i lavori termineranno nel prossimo mese. Sono molto soddisfatto del lavoro svolto dall’amministrazione comunale. Infine, abbiamo ricevuto 990.000 euro da utilizzare per il discorso idrogeologico, dove andremo a realizzare una valletta coperta dietro le scuole e dietro l’edificio comunale, siccome ha causato qualche problema di stabilità, dunque bisognerà intervenire sull’asta torrentizia”. ..

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 19 MARZO