ENDINE – Paola Venturin e la rivoluzione della scuola: “Pomeriggi aperti per gli studenti con percorsi e progetti, obiettivo, coinvolgere tutti”

Cambiamenti. Accorpamenti. Una mensa scolastica che funziona. Una scuola che tiene fra mille difficoltà sul fronte nascite e una collaborazione che funziona tra Parrocchia e Comune, che ha permesso di spostare e creare un unico polo scolastico a Endine. Paola Venturin, assessore all’istruzione alla cultura e all’istruzione è al lavoro: “La scuola tiene, i numeri per tenerla aperta sono sufficienti, poi come tutti dobbiamo fare i conti con il trend negativo. Cerchiamo di far fronte a tutto questo tenendo alta l’offerta formativa e sinora ci siamo riusciti. Per le scuole Medie abbiamo studenti che arrivano anche dai paesi vicini”. Una delle poche scuole con la mensa: “E abbiamo due tipi di orario per la Primaria, per le classi quarta e quinta, ex Rova, c’è l’orario prolungato su due giorni con la mensa e il sabato sono a casa, per gli altri l’orario normale”. E al servizio mensa è abbinato anche un servizio extrascolastico…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 11 OTTOBRE