ENDINE GAIANO – Zoppetti, il lago e il ‘nuovo’ diritto di pesca. “Il nuovo gestore si occuperà del controllo dei pescatori, del ripopolamento ittico e della sicurezza”

Il mondo della pesca dilettantistica sul Lago di Endine sta cambiando, anzi, è già cambiato. “Sì, proprio oggi apriamo le buste del bando per i diritti esclusivi di pesca e di gestione del lago. In passato – spiega il sindaco di Endine Gaiano Marco Zoppettiquesta materia era di competenza della Provincia, poi è passata alla Regione, che sta assegnando tutti i bacini lacuali. Seguendo le indicazioni regionali, i quattro Comuni del lago, che hanno i diritti esclusivi di pesca (oltre a Endine, anche Ranzanico, Spinone e Monasterolo – ndr), hanno imboccato la strada del bando, aperto a quei soggetti che sono abilitati a gestire questa situazione. Il nuovo gestore si occuperà del controllo dei pescatori su alcune tipologie di pesci, della sicurezza, della salvaguardia ambientale e del ripopolamento ittico con l’immissione di pesce…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 24 SETTEMBRE