ENDINE – 920mila per mettere in sicurezza le ex scuole che ospiteranno la biblioteca: lavori ad agosto. Valle delle Fontane: “Situazione monitorata”

111

Sulla scrivania del sindaco Marco Zoppetti c’è un progetto che attende di diventare realtà. “È un lavoro impegnativo sia a livello di intervento che dal punto di vista economico. Grazie ad un contributo statale di 920mila euro riusciremo ad intervenire con la messa in sicurezza dell’edificio comunale e con la regimazione delle acque di un torrente che passa sotto l’edificio comunale, vicino alle scuole medie e alle ex scuole Elementari. L’ingegner Madaschi e il geologo Chiodelli si sono occupati di tutta la progettazione e oggi la CUC di Brescia ha tutta la documentazione per bandire e i lavori inizieranno il 23 agosto. Si tratta di una messa in sicurezza in previsione di un progetto più ampio infatti l’edificio sarà interessato dal bando a cui abbiamo partecipato con Sovere, Pianico, Lovere e Rogno per la ristrutturazione e per destinarlo a biblioteca, archivio e sala civica. Contiamo quindi di sistemare il versante ed essere finanziati per completare il progetto”.

Endine è un paese tutto sommato tranquillo dal punto di vista della sicurezza, ma è partita una nuova convenzione: “Abbiamo due vigili e una collaborazione già in atto con Ranzanico, ma adesso abbiamo allargato la collaborazione in funzione delle esigenze con il Comune di Grone. Non è un progetto strutturato, i vigili non verranno per determinate ore a svolgere servizio in paese, ma verranno chiamati in base alle necessità particolari come potrebbero essere le manifestazioni. È nostra intenzione sviluppare una collaborazione sempre più stretta con i Comuni, in primis quelli del lago e poi se c’è occasione anche con quelli limitrofi”. …

SUL NUMERO IN EDICOLA DA 17 GIUGNO

pubblicità