E’ morta Gina Lollobrigida, la ‘Bersagliera’ del cinema italiano

55

E’ morta a 95 anni Gina Lollobrigida, la ‘Bersagliera’ del cinema italiano. Da sex symbol si è saputa trasformare in una star internazionale, grande rivale di Sophia Loren, è stata una delle più grandi attrici della sua generazione.

Gina Lollobrigida, per tutti ‘Lollo’, era nata a Subiaco il 4 luglio del 1927 in una famiglia di produttori di mobili che durante la guerra perse tutto. Nel 1944 si trasferì a Roma dove si iscrisse all’Istituto di Belle Arti e per mantenersi gli studi cominciò a disegnare caricature col carboncino girando per vari locali e posò per alcuni fotoromanzi con lo pseudonimo di Diana Loris. Nel 1947 al concorso di Miss Italia si classificò terza, dopo Lucia Bosè e Gianna Maria Canale. Nel frattempo per lei si erano spalancate le porte del cinema, come comparsa e controfigura, e poi in piccoli ruoli di contorno nei popolari film operistici dell’immediato dopoguerra. Oltre al cinema la sua aspirazione era la lirica e infatti frequentava studi da soprano. Nel gennaio 1949 sposò il medico sloveno Milko Skofic. Nell’agosto 1957 nasce il primo figlio Milko jr. Nel 1950 vola sola verso Hollywood accettando un invito del miliardario Howard Hughes, a tempo perso produttore e scopritore di dive come Jane Russell. Ma Holliwood non faceva per lei e quindi tornò a Roma.

La sua è stata una carriera lunghissima, iniziata poco più che adolescente nei fotoromanzi celebrata principalmente al cinema, e terminata con alcuni film televisivi negli anni Ottanta e Novanta tra cui la ripresa de La romana di Alberto Moravia in una miniserie di Patroni Griffi, coronata da numerosi riconoscimenti, tra cui un Golden Globe per il film Torna a settembre con Rock Hudson, sette David di Donatello e due Nastri d’argento.

È stata nominata Cavaliere della Repubblica e nell’ottobre 1996 Accademica onoraria dell’antica Accademia delle Arti del Disegno di Firenze. Nel 1999 è stata nominata Ambasciatrice di buona volontà dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura. Nel 2016 un David speciale alla carriera le è stato consegnato dal Presidente Mattarella. Nel 2018 la stella sulla Walk of Fame di Los Angeles.

A dare la notizia della morte della Lollobrigida la famiglia: ”La Bersagliera ci ha lasciato. Profondamente addolorati ne danno il triste annuncio il figlio Milko e suo nipote Dimitri. La famiglia chiede, in questo momento di grande dolore, da parte dei media il massimo rispetto. Seguiranno ulteriori comunicazioni in merito”.

pubblicità