Covid, da oggi nei bar e sui mezzi pubblici solo con il super green pass. Ecco cosa cambia

Da oggi, lunedì 10 gennio, entrano in vigore le nuove regole anti Covid. Nei bar, ristoranti, alberghi, piscine, bus, treni, aerei e navi si potrà accedere soltanto con il green pass rafforzato.

Disagi in vista per i trasporti: Trenitalia infatti ha comunicato la cancellazione di 180 treni regionali a partire da oggi, per un totale di 550 corse, a causa della diffusione dei contagi Omicron.

Ecco, in sintesi, cosa cambia da oggi.

–  Il certificato verde rafforzato sarà obbligatorio ovunque, tranne che nei negozi e per i servizi essenziali. Parte dunque la stretta sui non vaccinati, decisa con l’ultimo decreto: sarà obbligatorio il Super Green pass per salire su treni, bus, metro e tutti gli altri mezzi di trasporto, mangiare nei locali all’aperto (oltre che in quelli al chiuso, come già previsto), per entrare in alberghi, andare a fiere, impianti di sci e tanti altri luoghi di socialità e svago.

– La dose booster si può fare anche dopo 4 mesi (anzichè 5) e quindi i tempi per la somministrazione diventano più brevi, ma non si tratta di tempi obbligatori.

E chi non ha il super Green Pass?

Per chi non ce l’ha inizia un periodo molto duro. In pratica è consentito andare a lavorare e a fare la spesa (oltre che andare in farmacia). Ma le restrizioni non finiscono qui, perché da febbraio saranno pieni anche gli effetti del decreto del 5 gennaio 2022, che in pratica impone l’obbligo vaccinale – anche per andare al lavoro – per tutti gli italiani che hanno 50 o più anni.

Salgono a 15 le regioni in zona gialla con il passaggio di colore di Toscana, Emilia Romagna, Abruzzo e Valle d’Aosta, mentre la Lombardia – ma non è la sola – rischia a breve di finire in arancione.