Cosa è il Rivotril: l’eroina dei poveri

512

Rivotril, un vecchio farmaco ansiolitico e antiepilettico, via via definito come “nuova droga da strada”, “eroina dei poveri”, “sballo low cost”. È una benzodiazepina, quindi fondamentalmente un ansiolotico. Ha come principio attivo il clonazepam, una molecola brevettata nel 1964 dalla farmaceutica Hoffman La Roche. Il clonazepam è circa 20 volte più potente del diazepam, la benzodiazepina più comune e conosciuta commercializzata col nome di Valium. La maggiore potenza inibitoria sull’attività del sistema nervoso centrale del clonazepam fa sì che venga usata come un farmaco per il trattamento dell’epilessia, che è stata nel 1975 l’indicazione che ha accompagnato la sua prima commercializzazione. Da sempre le benzodiazepine sono state consumate per lo sballo. La prima in ordine di tempo, negli anni Settanta, è stata il Roipnol (flunitrazepam), poi il Tavor (Lorazepam), quindi il Minias (Lormetazepam). L’attuale diffusione dell’abuso di Rivotril è in larga parte dovuta al fatto che è una benzodiazepina esente dal pagamento, in quanto farmaco per il trattamento dell’epilessia. E questo fa sì che possa essere ottenuta gratuitamente, spesso in modo fraudolento con la falsificazione di ricette. Gli effetti acuti delle benzodiazepine come il clonazepam fanno sì che queste sostanze vengano strumentalmente usate nei reati contro la persona, come furti, abusi sessuali. Il rivotril è stato sciolto nel the freddo offerto ad Angelo Bonomelli, si è scoperto che Matteo faceva uso di rivotril, sono state trovate tracce anche nelle tasche di Omar Poretti….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 18 NOVEMBRE

pubblicità