COLERE – Don Antonio raccontato dai suoi parrocchiani: “Un trascinatore e quella bravata dei ragazzi che poi hanno dovuto spalare la neve…”

Una grande festa per salutare don Antonio Locatelli, che dopo nove anni lascia la Parrocchia di Colere per proseguire il suo cammino ad Ardesio, Bani e Valcanale, dove farà il suo ingresso domenica 5 settembre. Don Antonio è stato uno di quei parroci che ha saputo lasciare il segno nella comunità, nel cuore dei bambini e delle loro famiglie, ma anche negli adolescenti, che ha sempre preso sotto la sua ala, fino ad arrivare agli anziani. Un parroco sempre presente anche durante il periodo Covid, quello più tosto, quando la casa parrocchiale è diventata la sede della Protezione Civile.

Don Antonio ha fatto tantissimo per i ragazzi, ha regalato loro tantissime esperienze, anche in vissuti difficili, che li hanno aiutati a crescere. Molti di loro hanno trovato la giusta strada nella vita proprio grazie a lui, che è stato un punto di riferimento. Anche a scuola ha sempre guardato oltre l’insegnamento per capire quali fossero i problemi dei ragazzi e riuscire ad aiutarli”, sono le poche ma intense parole di alcuni genitori che hanno incrociato in questi nove anni il cammino di don Antonio Locatelli a Colere….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 27 AGOSTO