CLUSONE – VILLA D’OGNA – Anna, 20 anni, il teatro al tempo del Covid: “Abbiamo recitato online, adesso torniamo e sul palco sarà di nuovo gioia”

Ad Anna l’entusiasmo lo leggiamo negli occhi quando entra in redazione per raccontarci un nuovo progetto teatrale che la riporterà insieme ai suoi compagni – in questo caso compagne – di viaggio sul palcoscenico. Il teatro è una sua passione da sempre, quel qualcosa che le fa battere il cuore, anche quando entrava nelle corsie dell’ospedale Papa Giovanni di Bergamo, prima che il Covid bloccasse tutto. Già, il Covid. Anna di cognome fa Cipelli, ha 20 anni e abita a Clusone, e fa parte della compagnia teatrale ‘Comici e Cosmetici’ di Villa d’Ogna. Anna ci parla di un progetto tutto nuovo che sta per diventare realtà proprio nel teatro Forzenigo di Villa d’Ogna il 1° agosto alle ore 17 (la prenotazione è obbligatoria, link online: villadogna.18tickets.it, ingresso adulti 6 euro, mentre fino a 14 anni è di 5 euro) e che si intitola ‘Storia di un cane che insegnò a un bambino la fedeltà’, tratto dal libro di Luis Sepúlveda: “L’abbiamo preparato velocemente e anche Lucio, il regista, quando ha visto la copertina e ha saputo che gli eredi di Sepulveda avevano dato il consenso… ci ha detto che gli veniva da piangere! Siamo tutti molto emozionati di poter tornare a fare quello che più ci piace dopo un anno e mezzo di stop”.

Che poi non è stato uno stop vero e proprio: “Anche noi, come in tanti altri settori, ci siamo dovuti reinventare. Se prima insieme al gruppo Abio entravamo in pediatria con degli spettacoli per i bambini ricoverati, durante il Covid abbiamo deciso di lavorare online… non è la stessa cosa, mi è mancato molto il contatto con loro, i momenti che passavamo insieme anche dopo i nostri spettacoli, ma erano molto felici di ricevere i nostri video e quindi abbiamo deciso di continuare così”. Un’avventura che adesso lascia lo spazio al palcoscenico di un teatro…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 23 LUGLIO