CLUSONE – Terremoto alla Turismo Pro Clusone e arriva un nuovo gruppo di 12 ‘amici’

Terremoto… in casa Turismo Pro Clusone e tra coloro che potrebbero presto diventare i suoi nuovi volti. Mentre si attende il ‘cambio di colore’ per l’elezione del nuovo consiglio direttivo, gli animi si scaldano, anzi, si surriscaldano. Non esistono liste, perché così dice lo statuto dell’associazione, le votazioni sono individuali e ogni tesserato potrà votare un massimo di sette persone. Il presidente verrà scelto successivamente e saranno proprio i consiglieri eletti a decretare il nome (non sarà quindi necessariamente il più votato). Il termine ultimo per candidarsi era il 31 marzo e i candidati sono 28, tra cui il presidente uscente, Paolo Pelizzari. Ma la presentazione del gruppo composto da dodici amici (loro si definiscono proprio così) ha fatto alzare un polverone tra altri candidati, che non sono rimasti di certo a guardare. “Alla luce dei fatti successi – scrive su Facebook Attilio Meratimi pongo e vi pongo questa domanda: ‘Chi erano presenti agli eventi della Baubaurun, Baradellbike, Albero della Cuccagna, Spettacolo dei Burattini, tombolata, Morricone, Leonardo da vinci ed infine al Mistero a Clusone? Se ho dimenticato qualche evento chiedo venia. Chi girava vestito da Babbo Natale lo scorso anno? Chi, con vergogna, chiedeva, tesseramenti, quote per gli abeti, premi e dir si voglia? L’elenco è lungo. A voi fare i nomi. Io scendo in campo come presidente assieme a Diego Percassi, Cristina Iori, Massimiliano Foscarini, Mirko Bovi, Romina Percassi e… Semplicemente Attilio”.

Arriva quindi la risposta del gruppo dei 12: “Noi non vogliamo fare la guerra a nessuno – spiega la candidata Sara Legrenzi -, l’obiettivo di tutti è quello di valorizzare la nostra città, che ha un potenziale immenso sotto molti punti di vista. Non sta scritto da nessuna parte che verremo eletti tutti e dodici, ci sarà chi entrerà in consiglio e chi no…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 2 APRILE