CLUSONE – SABATO 10 LUGLIO – PRIMA EDIZIONE – “Incontriamoci sul Serio Festival”. Grandi nomi in valle con “il Testimone”

Un evento come Clusone non ospitava da decenni. Un salto di qualità di cui si sentiva il bisogno. Grandi nomi che arrivano a Clusone per il primo “Incontriamoci sul Serio Festival” organizzato dall’Associazione Culturale “Il Testimone”, presieduta da Gianni Facchini. Tutto ciò è stato possibile grazie all’impegno volontario, anche finanziario, di un gruppo di associati, quali Anna Carissoni, Luella Dentella, Anna Frattini, Raffaella Gerola e, in particolare, di alcuni docenti dell’Istituto Fantoni e di altri Istituti del territorio, quali Giovanna Bigoni, Sonia Casu, Paola Savoldelli, Antonia Schiavi, Maria Teresa Testa.

Il giovane Paolo Calegari ha curato tutta la comunicazione. Giovanni Cominelli, il nostro editorialista, ha contribuito, grazie alla sua lunga esperienza politica e alle sue relazioni intellettuali, a “convincere” alcuni di questi personaggi di primo piano in diversi campi a venire su in Valle.

Iniziando in mattinata in Corte Sant’Anna alle 9.30 (in caso di pioggia ci si trasferisce nel Teatro dell’oratorio), dopo i saluti delle autorità, da Franco Locatelli attuale Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità. Lo intervista Patrizia Lanfranco, direttore medico degli ospedali di Lovere e Piario. Il tema è perfino ovvio, si parla di Covid, del passato, presente e futuro.

Un altro nome di spicco (11.30, sempre in Corte Sant’Anna) è quello di Nando Pagnoncelli che forte delle sue indagini e dei sondaggi farà il punto su come hanno reagito gli italiani al tempo della pandemia (“Ne usciremo davvero migliori?”. Il punto di domanda è d’obbligo.

E ancora, ma nel pomeriggio (16.00), si riprende con Marco Leonardi (Direttore del Dipartimento della Programmazione e Coordinamento delle politiche economiche della Presidenza del Consiglio) e si parla con lui di economia, dei fondi europei e della loro ricaduta sulle aree montane.

A seguire (18.00) Matteo Lancini “specialista delle vulnerabilità adolescenziali” partirà con uno “spettacolo-azione” da una domanda che sembra provocatoria: “Perché andare a scuola?” e da qui il discorso sugli adolescenti al tempo della Dad. Lo stesso prima, (16.30 nel Parco Nastro Azzurro del MAT) dialogherà con i presenti sulla scuola.

Prima di cena (19.00) si affronta il tema della comunicazione e dei social applicati alle aziende con Letizia Capitanio (Grahic Designer: già intervistata da Araberara per il suo lavoro in Val di Scalve e dintorni al servizio delle imprese)) e la sua collega Francesca Gattone (professional organizer) che hanno fondato UUP strategie di marketing. ..

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 18 GIUGNO