CLUSONE – “Riaprite via Ricci”: per la sicurezza degli alunni e nostra

Un esposto-segnalazione è stato presentato all’Amministrazione comunale di Clusone dai residenti del quartiere sottostante di via S. Alessandro bassa che utilizza il passaggio di via Ricci per un percorso in sicurezza verso le scuole e i negozi. Questo passaggio è stato chiuso per il cantiere in corso per la realizzazione della nuova Caserma dei Carabinieri (ex sede della Comunità Montana). I ponteggi sono al confine con il passaggio pedonale che porta alla pista ciclabile, quindi per sicurezza il passaggio è stato chiuso. Adesso i residenti del quartiere chiedono la riapertura in vista dell’inizio dell’anno scolastico, il percorso alternativo su via S. Alessandro non è altrettanto sicuro per la mancanza di un tratto di marciapiedi e invece il passaggio sulla via Ricci sarebbe ottimale. Ecco il testo della petizione depositata in municipio e la risposta del sindaco Massimo Morstabilini.

*  *  *

Noi cittadini di Clusone poniamo all’attenzione dell’Amministrazione Comunale la questione della strada pedonale che collega via Ricci alla pista ciclabile, chiusa da 2 anni circa a seguito dell’apertura di due cantieri in via Ricci.

Non sappiamo le motivazioni che a suo tempo avevano determinato tale scelta ma segnaliamo che:

i cantieri devono, come da normativa, garantire la sicurezza per essere operativi indipendentemente dalla loro collocazione;

i cantieri prospicienti le strade carrabili non ne comportano la chiusura, se non per brevissimi periodi, e quindi appare ingiustificata la chiusura per anni di una strada pedonale a meno di ritenere i pedoni meno importanti delle automobili;

il collegamento diretto alla ciclabile assicurava un percorso sicuro tra il quartiere attorno a via Moroni e il centro del paese; ora i bambini e i ragazzi (che tra l’altro a settembre riprenderanno le scuole) devono transitare da via S. Alessandro che presenta tratti privi di marciapiede;

anche noi adulti vorremmo poter disporre di nuovo della possibilità, tanto apprezzata, di raggiungere sia la ciclabile, sia il centro paese con un percorso libero dalle automobili.

Per le ragioni sopra esposte chiediamo l’apertura della strada pedonale…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 10 SETTEMBRE