CLUSONE REPORTAGE C’è una medaglia d’argento, donata da un orafo di Clusone, nel Museo dell’Amicizia del “paese eremita”, la Corea del Nord

«Ho visitato parte del gigantesco Museo dell’Amicizia, situato sui monti Myohyang, a circa 150 km a nord dalla capitale. (…) Negli immensi padiglioni all’interno, esposti dietro a grandi vetrate, i regali di Fidel Castro, Arafat, Gheddafi, suddivisi per continente e per nazione. L’Italia non manca.

Mentre osservo i regali – era vietato fare le fotografie all’interno del museo – la mia compagna mi fa notare ad un certo punto una graziosa medaglietta lavorata a mano, adagiata sul suo cuscinetto.
Sul cartellino posto davanti alla scatola che la contiene c’è il nome della città di provenienza: Clusone. (…)»

 

Christian Ryder

Con il pretesto di informare le masse, i Media di comunicazione sono da decenni un efficace strumento di controllo. Sedute davanti al loro televisore come inermi pupazzetti, le persone ascoltano quotidianamente le notizie e senza rendersene conto la loro capacità di giudizio, la volontà, il pensiero vengono lentamente manipolati e incanalati verso una precisa direzione.
In tal senso sfuggirà ai più il fatto che la diffusa opinione negativa che possediamo nei confronti del “paese eremita” non sia altro che il risultato di una martellante campagna mediatica anti-Corea del Nord.
Curioso constatare come il bombardamento mediatico (e non solo) provenga dalla pressione degli Stati Uniti, uno stato imperialista che si proclama portatore di pace quando in realtà dal 1776 (anno della sua dichiarazione d’indipendenza) ad oggi ha vissuto soltanto una ventina d’anni senza scatenare o combattere una guerra.
Una di queste è stata la sanguinosa Guerra di Corea (1950–1953), durante la quale Kim Il Sung, l’eroico nonno dell’attuale Leader Supremo, tentò di unificare il paese invadendo il sud, ridotto (ancora oggi) ad una colonia degli Americani. Nonostante l’iniziale successo di Kim Il Sung, la controffensiva degli Stati Uniti fu brutale e la Corea del Nord venne letteralmente rasa al suolo da devastanti bombardamenti….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 25 GENNAIO